Sassari. Arrestati per spaccio due nigeriani al centro storico

Oggi a conclusione di una complessa attività d'indagine, i Carabinieri di Sassari hanno arrestato due cittadini nigeriani responsabili in concorso tra loro di spaccio aggravato e continuato di sostanze stupefacenti.

I provvedimenti restrittivi sono stati emessi a seguito delle indagini effettuate dai militari dell’Arma nel centro storico, precisamente nella piazzetta tra via San Sisto e via San Cristoforo, dove era stato notato un frequente viavai di noti tossicodipendenti e l’allarme per il degrado e la sensazione di insicurezza erano notevolmente cresciuti tra i residenti.

Sono stati necessari lunghi e faticosi appostamenti per individuare con precisione il luogo in cui avvenivano gli scambi e le dinamiche della cessione della droga per giunta in un contesto ambientale ostile agli investigatori, caratterizzato da stretti vicoli e dalla presenza di “vedette” in grado di dare l’allarme al passaggio di forze di polizia.  

I Carabinieri in borghese della Compagnia di Sassari, una volta comprese le modalità dello spaccio sono riusciti a ottenere una serie di riscontri e avere così la prova materiale che i tanti incontri tra i tossici e i sospettati non erano affatto casuali. Per i due nigeriani si sono aperte le porte del carcere di Bancali, dove i due dovranno restare a disposizione dell’autorità giudiziaria con l’accusa di spaccio aggravato e continuato in concorso tra loro.

Negli ultimi mesi i Carabinieri hanno arrestato al centro storico della città 11 spacciatori, con il sequestro di oltre 1 kg di singole dosi di varie sostanze stupefacenti e di circa 4.000 euro in contanti. 


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo