Sassari. Ubriaco aggrediva i passanti e prendeva a calci le vetrine di un negozio

Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Nella serata di ieri, il personale della Sezione Volanti ha arrestato un giovane extracomunitario  di 26 anni, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle persone e sulle cose, già noto per i suoi precedenti di polizia. Gli agenti sono intervenuti nel centro cittadino, nei pressi di un esercizio commerciale, ove era stata segnalata la presenza di un uomo che in evidente stato di ubriachezza  stava aggredendo i passanti e prendendo a calci la vetrina del negozio. Gli agenti intervenuti hanno individuato il giovane, non nuovo a questi episodi, che alla vista degli operatori si è scagliato contro di essi con  calci e spinte, procurando loro delle lesioni. Gli agenti, con difficoltà, hanno immobilizzato  l’esagitato che è stato accompagnato in Questura, per i successivi adempimenti di rito. E’ stato verificato che il 26enne era entrato all’interno dell’attività commerciale pretendendo la restituzione di una somma di denaro, precedentemente corrisposta, per una riparazione a suo dire non correttamente eseguita sul suo apparecchio telefonico. Non sentendo ragioni, è andato subito in escandescenza, intimorendo il negoziante tanto da indurlo ad uscire dalla sua attività per richiedere aiuto. Nella mattinata odierna il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)