Sassari, nuovo progetto formativo per gli studenti dell'Istituto Tecnico Industriale Angioy

Si è tenuta questa mattina la presentazione del nuovo progetto
formativo “Alternanza Scuola Lavoro” promosso da EP Produzione, società che gestisce la centrale termoelettrica di Fiume Santo, e l’Istituto Tecnico Industriale Angioy di Sassari, ampliato ora grazie al coinvolgimento di alcune società esterne che operano presso la Centrale. Le quattro aziende sarde coinvolte nel progetto sono: Matica, azienda dedita allo sviluppo di logiche di automazione e supervisione (specializzazioni elettriche, informatiche e di carpenteria); Elettronica Professionale, azienda attiva nei servizi di manutenzione ed assistenza al comparto sanitario, scientifico e
laboratoristico (specializzazioni elettriche e informatiche); On Tecnology, azienda che si occupa della manutenzione di macchinari rotanti, apparecchiature elettrostrumentali e delle manutenzioni meccaniche
(specializzazioni meccaniche); Ser.Tec, azienda che per la Centrale segue la manutenzione di mulini e nastri trasporto e il montaggio di strutture   metalliche, condotte e tubazioni (specializzazioni meccaniche).
Queste attività, nell’ambito del progetto di alternanza scuola lavoro, si articoleranno in due fasi: la prima di formazione che si terrà presso l’ITI Angioy attraverso 9 lezioni destinate alle 26 classi di III^ e IV^, circa 700 alunni suddivisi per specializzazioni presenti nell’istituto (chimica, meccanica e meccatronica, elettrotecnica e elettronica, informativa e telecomunicazioni); la seconda fase sarà invece costituita da stage aziendali, in Centrale e presso gli uffici e/o laboratori delle ditte esterne coinvolte, durante le quali gli studenti affiancheranno i tecnici.
La prima lezione formativa sui sistemi informatici di controllo della Centrale di Fiume Santo si è tenuta oggi, 13 novembre, in occasione della presentazione del progetto, a cui hanno presenziato il capo centrale Paolo
Appeddu, il Dirigente Scolastico Luciano Sanna e i rappresentanti delle quattro ditte esterne: Pietro Cossu per Ser.tec, Gianluca Manca per Matica, Antonella Demartis per Elettronica Professionale e Antonello Pazzola
per On Tecnology. “Siamo felici di proseguire la nostra collaborazione con l’Istituto Tecnico Angioy e di aver esteso il programma anche alle aziende con cui collaboriamo, consentendo così di coinvolgere un maggior numero di partecipanti nell’iniziativa” ha commentato Paolo Appeddu, Direttore della Centrale di Fiume Santo. “Per noi è un’occasione importante per favorire la conoscenza del sito di Fiume Santo e fornire allo stesso tempo un
contributo importante alla formazione degli studenti”, ha concluso Appeddu.
“Il progetto porta con sé un’occasione di crescita per i nostri studenti e per la scuola in generale, stabilendo così un legame tra la scuola e la maggiore realtà produttiva del territorio. Questa esperienza consentirà agli
studenti di maturare nuovi apprendimenti e competenze riguardo la produzione dell’energia, gli agenti di rischio e gli standard di sicurezza presenti in un ambiente complesso come quello della centrale. L’ingresso
nel nuovo ambiente di apprendimento contribuirà non poco a rafforzare le soft skills dei ragazzi”, ha commentato Luciano Sanna, Dirigente Scolastico dell’Istituto.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo