Alghero. Cinema da scoprire in Merenderia con storie di sport. Si inizia con "Crazy for football"

Venerdì 17 novembre alle ore 19,30, nella MERENDERIA di viale Primo Maggio ad Alghero, l’Associazione SI FA COSI’ 2.0, in collaborazione con la Società Umanitaria - CSAlghero, inaugurerà l’iniziativa Cinema da scoprire in Merenderia con la rassegna “Ciak in campo - storie di sport”. Cinema da scoprire è una delle attività previste nel progetto di gestione e valorizzazione con cui l’Associazione Si Fa Così 2.0 si è aggiudicata il bando pubblico di affidamento in concessione del compendio immobiliare “parco Gian Marco Manca”. L’intento dell’iniziativa Cinema da scoprire è quello di attivare una rete di collaborazione con cineteche regionali e nazionali per far conoscere le diverse forme di arti visive, facendo riscoprire film che non appartengono alla grande distribuzione ma che si distinguono per le tematiche trattate e le differenti tecniche o forme di narrazione utilizzate. Per inaugurare l’iniziativa l’Associazione si avvale della appassionata collaborazione con la Società Umanitaria – C.S.C. di Alghero, attiva da anni nella organizzazione di rassegne, retrospettive, percorsi tematici per la diffusione del cinema come straordinario strumento per affrontare tematiche sociali attraverso visioni guidate e attività di formazione.

In Merenderia, venerdì 17 novembre alle ore 19,30, l’Associazione Si Fa Così 2.0 e la Società Umanitaria Alghero presenteranno la rassegna “CIAK IN CAMPO - storie di sport” con la proiezione del primo dei tre film in programma: CRAZY FOR FOOTBALL di Volfango De Biasi. La rassegna, che proseguirà nei giorni 24 novembre e 1 dicembre sempre con inizio alle ore 19,30, ha come tema e filo conduttore la narrazione di sport minori, dove lo stato di inferiorità è rappresentato non solo dalla ridotta diffusione ma anche, e soprattutto, dal coinvolgimento di realtà sociali ai margini. Storie, quindi, di emarginazione ma anche di riscatto e rivalsa, di emancipazione e appagamento, di lotta e di compimento. CRAZY FOR FOOTBALL è una pellicola che nasce dall’infaticabile impegno di Santo Rullo, presidente dell’Associazione italiana di psichiatria sociale, che da anni si batte perché i pazienti affetti da disturbi mentali vengano reinseriti nella società, e uno degli strumenti che ha individuato è il gioco del calcio. Volfango De Biasi parla di calcio e psiche con Crazy for Football, documentario che racconta la formazione della squadra nazionale composta da pazienti psichiatrici che ha partecipato in maglia azzurra ai campionati mondiali del Giappone. Il programma della rassegna proseguirà con IL PUGILE DEL DUCE, film-documentario di Tony Saccucci in proiezione il 24 novembre, e con FREE TO RUN di Pierre Morath, previsto per il 1° dicembre. L’intento e il tema della rassegna saranno introdotti da Francesca Brembilla, presidente
dell’Associazione Si Fa Così 2.0, affiancata dagli operatori della Società Umanitaria che presenteranno i film in programma e gli ospiti che interverranno per portare le loro testimonianze dirette sugli ambiti sportivi e sociali che saranno trattati, cominciando con Rossella Soriga, ex giocatrice della massima serie di calcio femminile e allenatrice della squadra Le Aquile Onlus di Alghero, Associazione che dal 2007 si occupa di attività di riabilitazione psicosociale. La proiezione sarà preceduta da un conviviale aperitivo proposto con lo stile tipico della Merenderia. La capienza in Merenderia è limitata; per la partecipazione all’evento è indispensabile la prenotazione.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo