Piano della mobilità turistica sotto i riflettori della politica. Intervento di NcS Dario Giagoni

Riportiamo la nota stampa del rappresentante provinciale di Noi con Salvini Dario Giagoni, che interviene sugli "errori" del piano della mobilità turistica nazionale.


"Il piano straordinario della mobilità turistica definito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, avallato dalla nostra Regione il 9 novembre 2017,  esclude  come porte d'accesso  quelle importantissime di Alghero e Porto Torres e denota quanto  pressapochismo vi sia nelle scelte dei nostri politici regionali di maggioranza. Il presidente della Regione Pigliaru, quello del consiglio Ganau e i vari consiglieri  eletti tra Sassari e Olbia in maggioranza non hanno tutelato in questi anni il territorio, anzi gli hanno sottratto delle opportunità di crescita come la città metropolitana. La serie degli errori, molti dettati dal campanilismo,  inizia tanto tempo fa.  Le lotte tra Cagliari e il Nord della Sardegna han fatto si che a farne le spese sia stato il territorio e i suoi cittadini.  Alghero con i suoi 2 milioni di passeggeri e i collegamenti con tutta Europa aveva dato  all’intero territorio del nord ovest una libertà di movimento mai avuta prima con una ricaduta in termini economici non indifferente.  Una posizione centrale e  strategica, come quella del porto di Porto Torres e del Riviera del Corallo  non può essere eliminata come se niente fosse. I fondi collegati al piano di mobilità turistica permetterebbero di migliorare e rinnovare sia i  trasporti che la viabilità e di  risolvere in parte i problemi atavici dell'intera Isola. Pertanto il nostro movimento, che considera queste scelte miopi a livello economico e strategico auspica che la Giunta Regionale, rinsavisca e torni sui suoi passi, prendendo le giuste decisioni utili al nostro popolo."
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo