Assonautica al Salon nautic de Paris

Il salone Nautic di Parigi è l'iniziativa più prestigiosa nel settore della nautica in Francia. La scorsa edizione ha registrato circa 200mila visitatori, tra professionisti e pubblico e ben 800 espositori rappresentativi di tutta la filiera. Dal 2 al 10 dicembre. L’Assonautica Nord Sardegna che gestisce lo "sportello nautica" della Camera di Commercio di Sassari,  in collaborazione con la FFPP - Federation Française des Ports de Plaisance, ed Assonat sarà presente nell'area espositiva interassociativa pavillon 1 area E1 e coordinerà la partecipazione delle aziende sarde del settore nautico al Salon Nautique de Paris 2017 e lo staff Assonautica Nord Sardegna sarà presente all'evento dal 4 al 7 Dicembre. Parigi sarà anche occasione per la presentazione del Progetto Cambusa Interreg Marittimo – IT FR- Maritime che ha come finalità quella di sostenere l’integrazione tra la filiera del turismo nautico con la filiera delle produzioni agroalimentari locali e di qualità.

La sfida che si affronta in maniera congiunta sul filo transnazionale è quella di creare un collegamento tra le due realtà attraverso il target turistico dei diportisti, che può offrire alle imprese un importante sbocco commerciale ed è caratterizzato da una significativa capacità di spesa. L'idea è quella di creare una rete di aziende che possa potenziare i settori interessati andando a migliorare i servizi in porto e la capacità di penetrazione delle aziende agroalimentari in nuovi mercati internazionali particolarmente interessanti.

Nel corso dell'evento saranno illustrati i risultati del Progetto Interreg “BLU CONNECT” raccolti attraverso l’ identificazione e mappatura delle attività portuali basata su una raccolta di dati armonizzati e analizzati, territorio per territorio. L’obiettivo sarà quello di realizzare l’Osservatorio dei Porti della Sardegna. Per gli operatori del settore la partecipazione al Nautic di Parigi costituirà un importante appuntamento per promuovere i loro servizi e prodotti con l'obbiettivo di ampliare la propria clientela internazionale.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo