Casapound, solidarietà ai dipendenti dell'Istituto di Vigilanza Gruppo Secur

CasaPound interviene con una nota stampa in solidarietà dei dipendenti dell'istituto di vigilanza Gruppo Secur che in questi giorni protestano per il mancato pagamento degli stipendi.

"Vogliamo portare la solidarietà ai dipendenti Secur - afferma Andrea
Farris coordinatore cittadino di CasaPound Italia - che, nonostante i
sacrifici lavorativi, passeranno il Natale senza retribuzione ne
tredicesima. Si tratta di Guardie Particolari Giurate e di ragazzi che svolgono il servizio di portierato per le aziende ATS e AOU, che a quanto pare queste ultime, da maggio non verserebbero i contributi ed ad oggi la Secur avrebbe terminato la liquidità per poteranticipare gli stipendi. Dal 1 Gennaio cambierà la società appaltatrice dei servizi ATS e AOU e ad oggi non è chiaro né il futuro lavorativo degli addetti alla vigilanza, né come e chi dovrà transitare nella nuova azienda e tanto meno se qualche dipendente, in maggioranza padri di famiglia, perderà il posto di lavoro. Chiediamo il prima possibile l’intervento deciso del prefetto perrisolvere la situazione affinché le aziende pubbliche siano più celeri e sicure nei pagamenti e che la Secur sia finalmente chiara sul futuro dei dipendenti".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo