Le parole di coach Federico Pasquini in vista della sfida di domani con la VL Pesaro

La Dinamo Banco di Sardegna è pronta alla prossima sfida: oggi il gruppo raggiungerà Pesaro dove domani, alla Adriatic Arena, alle 20:30 sarà alzata la palla a due della sfida dell’ultima giornata di andata del campionato LBA.

“Pesaro è una squadra che, nonostante la posizione in classifica, se l’è giocata con tutte senza mai mollare, soprattutto nelle ultime sfide _analizza coach Federico Pasquini_. Quindi domani dovremo avere grandissima attenzione perché è una squadra che ha le spalle al muro, e per questa ragione mi aspetto grande energia da subito, ed è un gruppo che può contare su grande qualità. Il pivot della VL Eric Mika è una delle rivelazioni di questo campionato così come il play/guardia Dallas Moore, si tratta di due giovani interessanti che avranno una bella carriera a livello europeo. Manuel Omogbo è un quattro che per atletismo ed energia ha numeri importanti e la capacità di fare cose interessanti sul parquet; gli altri giocatori poi – a partire da Mario Little che è appena rientrato passando per Pablo Bertone, Rihard Kuksiks, Diego Monaldi e Marco Ceron- sono tutte pedine che possono accendersi e fare tanti punti in pochi minuti”.

Per il tecnico sassarese l’approccio alla sfida di domani sarà fondamentale: “La chiave sarà fare molta attenzione, sarà importante l’approccio alla partita che mi aspetto molto duro da parte di una squadra che vuole reagire e sta impostando tanto sulla partita di sabato per poter venir fuori da questa condizione in classifica _spiega Pasquini_. Dall’approccio si capirà chi delle due sarà pronta per fare propria la partita. Noi dobbiamo recuperare più energie possibili, sia mentali sia fisiche, e dovremo essere bravi ad usare questi due giorni tra un match e l’altro resettando quanto fatto contro Trento e contro Murcia”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo