Bilancio turistico 2017, superate le 14 milioni di presenze. Argiolas: "Anno ampiamente positivo"

"Le prime stime indicano che il 2017 è stato un altro anno ampiamente positivo per il turismo in Sardegna: i numeri parziali in possesso dell'assessorato indicano infatti che sono state superate le 14 milioni di presenze": alla Borsa internazionale del Turismo di Milano l'assessora Barbara Argiolas anticipa agli operatori presenti un primo bilancio sui movimenti turistici dell'anno scorso. "Le elaborazioni in nostro possesso, ottenute attraverso la piattaforma regionale SIRED e ancora in corso di completamento e validazione da parte degli uffici – ha spiegato l'esponente della Giunta –, dicono anche che continua il trend di questi ultimi anni: si sta raggiungendo la quasi perfetta parità nelle presenze tra italiani e stranieri. I primi più concentrati nei mesi tradizionalmente dedicati al balneare, mentre i viaggiatori internazionali distribuiti anche nei cosiddetti mesi di spalla".

Lombardia e Germania, mercati di punta. La Lombardia rimane il principale mercato turistico sardo in Italia, seguita da Lazio e Piemonte. Leggera crescita anche negli arrivi di turisti dalle regioni del sud Italia, mentre il mercato interno sardo conferma e rafforza il proprio peso: sempre più sardi scelgono località dell'isola per le proprie vacanze. Passando ai mercati internazionali, Germania, Francia, Svizzera, Regno Unito e Spagna rimangono nella top 5 dei viaggiatori esteri che scelgono la Sardegna. Ma la crescita risulta generalizzata e registra incrementi interessanti anche Austria, Paesi Bassi, Svezia, Polonia e Russia.

"Questo scenario di consolidamento dei nostri mercati forti e di sviluppo degli altri – commenta Argiolas - ci indica che la strada che stiamo seguendo, anche nelle azioni per favorire la mobilità verso la Sardegna è corretta. Non ci può essere turismo senza trasporti e riteniamo che le azioni messe in campo in questi mesi, il primo bando sulla destagionalizzazione attraverso la comunicazione nel trasporto aereo in via di aggiudicazione e il secondo bando che partirà a breve, serviranno a rendere l'isola ancora più raggiungibile".

Nelle prime due giornate di incontri allo stand dell'Assessorato nella BIT, Barbara Argiolas ha avuto modo di cogliere anche impressioni e previsioni degli operatori presenti a Milano. "Anche per il 2018 ci attendiamo una stagione in crescita, che auspichiamo sia lunga e diversificata. L'assessorato è particolarmente impegnato con tutte le forze in campo nel sistema turistico, enti locali, imprese, associazioni, per favorire l'apertura anticipata delle strutture e il rafforzamento di quei segmenti come il turismo attivo, quello enogastronomico e culturale che sono fondamentali per la nascita di nuove stagionalità e per la nostra crescita come destinazione soprattutto sui mercati più interessati a questi prodotti".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo