Preoccupazioni di Confartigianato legittime. Maullu: "Imprese sarde a rischio con dazi Usa"

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)
Riportiamo la nota stampa a firma dell'onorevole Maullu in merito alle forti preoccupazioni degli imprenditori sardi sui dazi Usa:

L' allarme riguarda in particolare modo la crisi che potrebbero avere le imprese artigiane sarde a causa dell'imposizione dei dazi negli Stati Uniti ma anche la situazione creatasi in Inghilterra con la Brexit e non ultima l'annosa questione Russa, causata dell'embargo, sulla quale l'onorevole Maullu ha già fatto molti interventi. La nostra già debole economia ha fatto passi da gigante con l'esportazione di prodotti artigianali di nicchia molto richiesti in gran Bretagna, mentre il comparto lattiero caseario sardo in particolar modo con l'esportazione del pecorino romano aveva già guadagnato una fetta importante del mercato statunitense. Negli USA esportiamo soprattutto prodotti agroalimentari, come il formaggio, la mozzarella mentre in Inghilterra arrivano tantissime altre nostre produzioni come il sughero o i materiali lapidei. Soprattutto nel Regno Unito ci saranno le maggiori difficoltà perché le merci non viaggeranno più come attualmente accade. Un pericoloso salto nel passato con il ripristino di vincoli che tendono a chiudere il libero mercato e che creeranno grandi difficoltà alle produzioni della nostra isola che affronta con gravi disagi soprattutto il suo isolamento e la mancanza totale di una giusta continuità territoriale per le merci. Il voto del 4 Marzo che ha visto il Movimento 5 Stelle raggiungere il 42%, rappresenta indubbiamente lo stato d'animo dei sardi, troppo spesso abbandonati da una politica miope e distratta. Auspico che il nuovo governo ponga al centro del dibattito la risoluzione delle numerose vertenze sarde oramai da troppo anni senza risposte”.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)