Blitz dei carabinieri, coppia di origini nigeriane arrestata per spaccio

 (foto: Archivio Carabinieri)
(foto: Archivio Carabinieri)
Durante il lungo weekend di Pasqua, nell’ambito della continua attività antidroga finalizzata a contrastare il fenomeno dello spaccio, con particolare attenzione agli stretti vicoli del centro storico, i Carabinieri della Compagnia di Sassari hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti una coppia di cittadini di nazionalità nigeriana, Jeff Oyakhire, 19enne e Esther Isibor, 27enne, entrambi residenti a Sassari da qualche tempo.
Nelle ultime settimane, nel corso di prolungati servizi di osservazione posti in essere nei vicoli intorno a via Napoli, i militari dell’Arma avevano notato un frequente viavai di noti assuntori di sostanze stupefacenti che probabilmente andavano a rifornirsi presso una nuova “casa dello spaccio”.  
Non appena i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile sono riusciti a individuare con certezza il luogo in cui i tossicodipendenti andavano ad acquistare la droga, è scattato il blitz nell’abitazione della coppia. Nel corso della perquisizione domiciliare, oltre al classico materiale utile al confezionamento dello stupefacente, sono stati rinvenuti complessivi 16 grammi di eroina già suddivisi in singole dosi e un grammo di marijuana.
Inoltre, ciò che ha consentito agli investigatori dell’Arma di stabilire che il “commercio” andava avanti già da qualche tempo – anche in modo abbastanza frenetico – è stato il rinvenimento di oltre 5.000 euro in contanti. La somma, considerato che entrambi sono disoccupati, è parsa decisamente eccessiva ed è servita a dimostrare che l’attività di spaccio era probabilmente la principale fonte di sostentamento e di illecito guadagno per la coppia.  
Scattate le manette ai polsi, i due conviventi sono comparsi davanti al Tribunale di Sassari dove, dopo la convalida dell’arresto, è stato disposta nei loro confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del processo.
L’attività in questione è soltanto l’ultima di una serie di iniziative intraprese dai Carabinieri della Compagnia di Sassari, finalizzare a monitorare costantemente il fenomeno dell’abuso di sostanze stupefacenti e a porre in essere decise operazioni di contrasto allo spaccio di droga in tutto il territorio cittadino.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Archivio Carabinieri)