La Siae premia il Sardinia Film Festival con “S’Illumina”: per una sezione dedicata agli under 35

di SSN
Il Sardinia Film Festival ha ottenuto un importante riconoscimento che quest’anno permetterà alla nota kermesse cinematografica internazionale di predisporre una speciale sezione rivolta ai giovani artisti italiani under 35, all’interno delle numerose iniziative messe in campo dalla rassegna: il festival organizzato dal Cineclub Sassari è stato inserito tra i vincitori della Sezione Cinema dedicata alle Periferie Urbane all’interno del Bando S’Illumina, messo in palio dalla Siae con il coinvolgimento del Mibact.

Il finanziamento è indirizzato a sostenere il talento culturale e creativo dei giovani, attraverso il sostegno di progetti artistici incentrati sulla promozione del dialogo interculturale e sociale, sulla valorizzazione delle pluralità e della diversità delle comunità locali, e quindi sull’inclusione e la coesione sociale. Tra i settori previsti dal bando ci sono le Arti visive, performative e multimediali, la Danza, il Libro e lettura, la Musica, il Teatro e quindi, non ultimo, il Cinema.

«È bello che la Siae abbia scelto di investire sui giovani con questo bando, che in linea assoluta si sposa benissimo con il nostro Sardinia ff – ha spiegato il direttore artistico Carlo Dessì con viva soddisfazione –. Siamo molto felici perché la nostra politica è sempre stata quella di contribuire a far emergere le nuove generazioni. Basti pensare che la forma del cortometraggio è utilizzata tantissimo nelle scuole di cinema e da chiunque voglia provare a mettersi in gioco nel settore, perché da un lato consente di esprimere il proprio talento con maggior facilità, dall’altro, con pochi soldi di arrivare a un prodotto finito». Ora sarà costituita una speciale giuria che nei prossimi mesi selezionerà il miglior corto presentato dai registi sotto i 35 anni.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo