Sassari, Casapound: "Degrado nella scuola di via Manzoni, istituzioni assenti"

CasaPound denuncia la situazione di totale degrado in cui versa la scuola di via Manzoni a Sassari, a cominciare dal suo campo di calcetto.

"Fa sorridere che la dirigente scolastica abbia in passato pubblicamente definito il campetto scolastico come occasione di inclusione per gli immigrati, mentre a dirla tutta ricorda più un monumento al degrado dell'istituzione scolastica”, afferma Andrea Farris, coordinatore cittadino di CasaPound Italia, che spiega: “Le recinzioni sono danneggiate in più punti, l'erba sintetica del campo è strappata, ci sono rifiuti ovunque mentre le reti superiori sono invase da oggetti
pronti a cadere, che mettono a repentaglio la sicurezza dei piccoli alunni dell’istituto”.

"Ma quello che fa più rabbia ed esige giustizia - continua Farris - è la mancanza di vergogna con cui una istituzione espone la bandiera regionale e quella nazionale completamente a brandelli, insegnando di fatto ai propri studenti la noncuranza per le proprie origini e per la storia scritta dai nostri padri”.

"Chiediamo che la scuola ripristini immediatamente le bandiere -conclude Farris - e speriamo che si provveda nel più breve tempo possibile ai lavori di manutenzione del campetto, per restituirlo,sicuro e pulito, agli alunni della Manzoni”.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo