Mostra bovini da carne a Ozieri, all’allevatore Luca Fele il premio per l’innovazione

E’ andato a Luca Fele, allevatore di bovini da carne di Calangianus, il premio di Coldiretti Nord Sardegna. Si tratta di un riconoscimento, giunto al terzo anno, che l’Organizzazione agricola assegna all’azienda, presente alla mostra di Ozieri dei bovini da carne Charolaise e Limousine, che si è distinta in qualche campo dell’allevamento.

Luca Fele, secondo Coldiretti Nord Sardegna, lo ha fatto con l’innovazione nel segno della tradizione. “Ha avuto la capacità – si legge nella motivazione - di ricorrere a tecnologie quali l’inseminazione artificiale e l’embryotransfer, utilizzando semi ed embrioni di razze pregiate da carne, portando cosi valore aggiunto al proprio patrimonio zootecnico ed contribuendo alla conservazione della razza sarda”.

Il giovane allevatore di Calangianus si è distinto anche nella appena conclusa mostra nazionale con i suoi bovini di razza Charolaise. Ha portato a casa un secondo e quarto posto nella categoria Maschi 24 – 36 mesi e un secondo posto nella categoria Vacche.

“Nel nostro panorama allevatoriale abbiamo tante aziende all’avanguardia – commenta il direttore di Coldiretti Nord Sardegna Ermanno Mazzetti - che stanno dando lustro alla nostra regione, come dimostra anche la mostra nazionale di Ozieri appena conclusa e i tanti premi che stiamo raccogliendo anche nelle migliori mostre nazionali”.

“C’è sempre l’imbarazzo della scelta nel decidere a chi assegna re il premio – osserva il presidente di Coldiretti Nord Sardegna Battista Cualbu –. Luca Fele merita questo premio perché è un allevatore giovane preparato, un esempio per i colleghi. Sta portando la tecnologia nel suo allevamento, apportando importanti novità, sempre nel rispetto della tradizione. Quello bovino da carne è un settore nel quale stiamo crescendo tantissimo spinti proprio dalla passione e dal lavoro di allevatori come Fele”.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo