Olbia. Schiaffi e pugni, arrestato per lesioni gravi nei confronti della fidanzata

Nuova violenza nei confronti di una giovane donna. Nel corso del fine settimana i Carabinieri di Olbia sono intervenuti presso un’abitazione di via Fontana grazie ad alcune chiamate anonime pervenute al 112 perché erano state udite delle urla a seguito di una lite in una casa vicina. Arrivati sul posto i militari hanno trovato una giovane 20enne che era stata colpita più volte da parte del fidanzato, probabilmente prima con schiaffi e pugni e poi con una testata che le ha provocato importanti contusioni al volto giudicate guaribili, una volta trasportata e visitata presso il Pronto Soccorso di Olbia, con 40 gg di prognosi. Una volta terminati gli accertamenti i Carabinieri di Olbia hanno tratto in arresto il giovane, A. M. , 20enne olbiese di origine marocchina, per lesioni gravi. A. M. è stato trattenuto presso la camere di sicurezza del Reparto Territoriale di Olbia in attesa della direttissima. Considerato l’evento è stata interessata anche l’associazione Prospettiva Donna che si è resa subito disponibile per aiutare la ragazza vittima delle lesioni.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo