Il 12 e 13 Maggio al Teatro Civico lo spettacolo “Tutto quello che non ti ho detto”

“Tutto quello che non ti ho detto” è il titolo dello spettacolo che la compagnia teatrale BobòScianèl porterà in scena al Teatro Civico il prossimo 12 e 13 Maggio alle ore 21.

Dopo una lunga serie di lavori a cavallo tra la leggerezza della commedia farsesca ed il teatro dell'assurdo, la compagnia si cimenta questa volta in un'opera dalle tinte drammatico/nostalgiche. Un lavoro che vuole scandagliare ciò che nella vita di ogni essere umano è quella intimissima porzione di non detto,di non espresso verbalmente ma piuttosto conservato gelosamente nella sfera personale di ciascuno. Non vuole essere per lo spettatore un momento di tipo voyeuristico, ma un atto liberatorio dei personaggi, un crollo degli argini che conservano cose non dette e che ad un certo punto cercano una preponderante via d'uscita.

Da sempre l'essere umano ha bisogno di confrontarsi con i suoi simili, di dire, di comunicare, ma è pur vero che a prescindere dalle molteplicità dei modus, spesso il non detto assume una carica di grande energia, tanto da diventare più potente di quello che invece viene espresso.

“Tutto quello che non ti ho detto” è un lavoro al femminile, una galleria di personaggi contemporanei che si definiscono e definiscono il nostro vivere odierno attraverso quello che potremmo definire un flusso di coscienza, una rottura degli argini appunto, un simbolico luogo d'incontro per non restare soli o come dice una delle protagoniste “Per unire due solitudini”.
Il testo è di Daniele Coni e in scena oltre le attrici Laura Calvia ed Elisa Casula ci saranno alcuni degli allievi della scuola di recitazione di BobòScianèl. Le scene e i costumi sono studiati da Mattia Enna con la collaborazione di Stefano Pes, mentre il disegno luci e di Tony Grandi.





© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo