All'Università di Sassari l'inaugurazione della mostra "No Man's Library/La Biblioteca di Tutti"

Gli spazi dell’ex Biblioteca universitaria di Sassari, spogli dei libri migrati verso una nuova sede, rivivono grazie al contributo di 54 artisti della scena internazionale, rappresentativi di 16 nazioni e 4 generazioni, che raccolgono l’invito a riempire d’arte le scaffalature vuote.

Giovedì 10 maggio alle 18.00 nella sede centrale dell'Università di Sassari, nell'ex Biblioteca universitaria di piazza Università, sarà inaugurata la mostra "No Man's Library/La Biblioteca di Tutti", nell'ambito del progetto "Sentieri contemporanei". Ceramica, tessuti, bronzo, acqua, neon, laser e, ovviamente, quintali di carta si appropriano dei ripiani e si accompagnano al contributo di fotografi, poeti e film-maker. L’ordine alfabetico è l’unica convenzione dell’esposizione, che presenta al pubblico un catalogo per autori di interpretazioni diversissime, una accanto all’altra e dalla prima all’ultima lettera dell’alfabeto internazionale.

No Man's Library / La Biblioteca di Tutti, a cura dell'associazione Zerynthia,  fa parte del progetto triennale Sentieri Contemporanei, palinsesto itinerante di dialogo ed interazione tra arte, scienza e formazione promosso da Fondazione di Sardegna con Decamaster / Master in Diritto ed Economia per la Cultura e l'Arte dell'Università di Sassari e Zerynthia Associazione per l'Arte Contemporanea O.D.V., e con il patrocinio della Fondazione No Man's Land.

La mostra sarà visitabile fino al 30 giugno. Per tutto il mese di maggio, a partire dal 10, sarà aperta nei giorni lunedì-giovedì di mattina dalle 10.00 alle 13.00, venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16:00 alle 19:00. Nel mese di giugno, di pomeriggio dal lunedì al giovedì dalle 16.00 alle 19.00 e il venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00.

All'inaugurazione saranno presenti gli artisti Bruna Esposito, gerlach en koop, Gert Robijns, Marco Fedele di Catrano, Felice Levini, HH Lim, Olaf Nicolaj, Massimo Piersanti, Annie Ratti, Remo Salvadori, ManfreDu Schu,  Antonio Trimani, Roman Uranjek (IRWIN) e il regista Ferdinando Vicentini Orgnani.

No Man’s Library / La Biblioteca di Tutti è accompagnata fino alla fine di giugno dal programma di workshop e seminari interdisciplinari Sentieri Contemporanei. Tra arte, scienza e formazione, a cura di Decamaster / Master in Diritto ed Economia per la Cultura e l'Arte e con la partecipazione dei Dipartimenti dell’Università degli Studi di Sassari e di Università, Enti, Istituzioni e professionisti italiani ed esteri. I seminari inizieranno proprio il 10 maggio alle 9.30 e si terranno nei locali della ex Biblioteca Universitaria. L'ingresso alla mostra e ai seminari è libero e gratuito.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo