Pili: "Crolla la sala operatoria del cto di Iglesias

"Crolla la sala operatoria del Cto. L'ennesimo crollo dopo quello denunciato nei giorni scorsi all'ospedale Santa Barbara. Stamane il nuovo fragoroso crollo avvertito in tutto l'ospedale, da pazienti e operatori. Questa volta il soffitto è franato nella sala preoperatoria dove i chirurghi si preparano per l'intervento. Un crollo devastante che ha divelto tutto quello che ha trovato sotto. Una struttura lasciata nel totale abbandono senza nessun monitoraggio o controllo considerato che all'interno della struttura erano da due giorni evidenti i segni di gravi infiltrazioni sui muri e sui solai. Un vero e proprio piano subdolo per depotenziare gli ospedali iglesienti facendoli crollare sotto il peso di incuria e degrado. Si sta facendo crollare a pezzi un ospedale, abbandonato a se stesso dalla negligenza e l'incuria di un governo regionale che sta portando al disastro la Sanità sarda e del Sulcis. Si passa dai black out del Sirai ai crolli, al crollo di una parte consistente del soffitto del laboratorio analisi del Santa Barbara al gravissimo crollo di poco fa, Siamo all'abbandono e all'incuria totale di una struttura pubblica devastata dalle scelte attuate da una malsana politica sanitaria che ha portato a cancellare servizi e opportunità facendo prevalere interessi e clientelismo. E' semplicemente inaccettabile che una struttura sanitaria possa crollare a pezzi come sta accadendo anche per il Cto di Iglesias senza che niente venga fatto per metterla in sicurezza. I pericoli all'interno della struttura sono evidenti e nessuno fa niente per eliminarli per non parlare poi di un cantiere infinito in abbandono da un decennio almeno. Un danno erariale gravissimo per devastazione e degrado di una struttura pubblica di cui i responsabili devono essere chiamati a risponderne". Lo ha denunciato il leader di Unidos Mauro Pili.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo