Capo di Monte Santu: escursionista in difficoltà, tratto in salvo dalla guardia costiera di Olbia

di SSN
Nella notte di oggi, 26 Maggio, gli uomini della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera, coordinata dal Capitano di Vascello Maurizio TROGU, hanno diretto i soccorsi ad un turista tedesco, di 24 anni, in località Capo di Monte Santu.
La segnalazione è giunta alla Sala Operativa della Questura di Nuoro, dopo che lo stesso, appassionato di trekking, si è trovato in grave difficoltà al termine di un sentiero, nel folto della macchia, assai difficile da percorrere e vicino al mare, qual è quello di S’Arcu S’Enna.

Le generiche informazioni fornite dal segnalante, unite all’impossibilità di avere ulteriori contatti telefonici ed una localizzazione precisa della zona interessata, hanno reso assai difficoltosi i soccorsi, cominciati attorno alle 20 e proseguiti fino alle 3:00 del mattino.

Le operazioni hanno avuto inizio a seguito di una telefonata effettuata dal malcapitato rivolta alla Questura di Nuoro, che ha subito interessato la Direzione Marittima di Olbia e l’Ufficio Circondariale Marittimo di Arbatax.
Congiuntamente e sotto il coordinamento della Sala Operativa della Direzione Marittima di Olbia, il Titolare dell’Ufficio Locale Marittimo di Cala Gonone a bordo di una imbarcazione privata e la motovedetta SAR CP 824 di Arbatax hanno pattugliato il tratto di costa tra Capo Monte Santu e appunto Cala Gonone, fino a quando alle 01.42 dal mare è stato avvistato l’uomo in difficoltà.
Alla vista del mezzo di soccorso, il ragazzo si è tuffato in mare dal costone di roccia, raggiungendo la predetta motovedetta SAR CP 824.

Dopo essere stato recuperato, il ventiquattrenne è stato sbarcato nel porto di Arbatax per essere successivamente preso in cura dal personale del 118.
La Prefettura di Nuoro, data l’incertezza della localizzazione dell’individuo, ha attivato le procedure previste, prevedendo l’intervento via terra altresì dei Vigili del Fuoco di Tortolì e degli uomini del Soccorso Alpino, che hanno operato in stretto coordinamento con la Guardia Costiera di Olbia e la Questura di Nuoro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo