Tirocini all'estero, finanziamento record per Uniss. Bando aperto fino al 18 giugno

Ancora un risultato di primo piano per l'Università di Sassari in tema di mobilità internazionale. Il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca ha comunicato che l'Ateneo riceverà un cofinanziamento di 470mila euro per l'Erasmus plus Traineeship  (mobilità internazionale studentesca ai fini di tirocinio), da utilizzare negli anni accademici 2018-2019 e 2019-2020. Si tratta di una cifra record che conferma l'Università di Sassari ai vertici di questa particolare classifica al di sopra dell' Università di Pisa (con 364.455,00) e, a seguire, Università di Bologna, Università di Firenze, Università di Padova.

La bella notizia arriva mentre è ancora aperto il bando Erasmus Plus Traineeship, che offre a studenti e studentesse dell'Università di Sassari l'opportunità di vivere un'esperienza di lavoro all'estero. Il bando con tutta la modulistica è pubblicato sul sito dell'Università di Sassari (https://www.uniss.it/bandi/bando-erasmus-traineeship-201819), dove si trova l'elenco delle istituzioni estere, suddivise per dipartimento, in cui è possibile svolgere un periodo di tirocinio. Le candidature dovranno pervenire entro il 18 giugno, mentre le mobilità dovranno essere realizzate tra settembre 2018 e settembre 2019. La particolarità di questo bando è che i percorsi formativi saranno orientati soprattutto allo sviluppo delle abilità digitali.
Grazie al sostanzioso cofinanziamento del MIUR, ottenuto sulla base delle eccellenti performance degli anni precedenti, le borse su cui gli studenti Uniss potranno contare per l'Erasmus Plus Traineeship saranno ancora più sostanziose che in passato. Nel 2017-2018 gli studenti e studentesse in uscita per tirocinio dall'Università di Sassari erano 340, un numero destinato a crescere ulteriormente.

 

 


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo