Sassari, prosegue l'iter per la realizzazione di nuovi insediamenti turistico-alberghieri

«Un ulteriore passo avanti nello sviluppo di un modello di turismo sostenibile, che valorizzi il patrimonio storico, archeologico e ambientale del nord-ovest».

Così Nicola Sanna commenta la presentazione di 14 manifestazione d'interesse per il bando per le “Zone F4”, ovvero le aree del territorio comunale che possono accogliere nuovi insediamenti turistico-alberghieri.

Il bando, il cui termine ultimo era il 31 maggio, ha l'obiettivo di incrementare gli insediamenti turistici in cinque zone, la fascia periurbana, che si estende in prossimità del centro abitato, Platamona e Ottava, Biancareddu, Villa Assunta, l'Argentiera e Porto Palmas.

«Le proposte pervenute sono firmate anche da soggetti internazionali – sottolinea Alessandro Boiano, assessore alle politiche per la pianificazione territoriale, attività produttive ed edilizia privata del Comune di Sassari -, segno che gli incontri che si sono svolti sul territorio e all'estero, a Bratislava, a Praga e a Cannes negli scorsi mesi, hanno portato all'attenzione degli operatori nazionali e internazionali le possibilità di sviluppo del territorio».

Un primo step, dunque, verso la realizzazione di nuove strutture alberghiere in aree che, ad oggi, risultano prive o carenti di servizi.

Nel rispetto del piano paesaggistico regionale, e con una precisa attenzione alla eco-sostenibilità e alla destagionalizzazione, il Comune di Sassari punta alla creazione di un sistema in grado di mettere in relazione le realtà locali e di coinvolgere l’intera filiera e le imprese interessate, artigiane, agricole e di servizi (ristorazione, trasporti, cultura).

«È un progetto a macroscala territoriale innovativo – conclude l'assessore Boiano – indice di un cambiamento culturale. Dopo le prime fasi operative, ci avviamo alla fase di valutazione delle proposte da parte di una commissione tecnica. I termini per la presentazione delle domande sono comunque sempre aperti a ulteriori candidature».



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo