Lingua sarda: il Consiglio regionale approva la legge

La lingua sarda da oggi è legge. Il Consiglio regionale ha approvato i 40 articoli del testo unificato e varato così la “Disciplina della politica linguistica regionale”.
“E’ un risultato storico importante, finalmente la Regione si dota di uno strumento regolatore in materia linguistica,  e tutto ciò che da questo ne discende. La lingua rappresenta il tratto identitario più forte e sentito di un popolo, attraverso il quale comunicare e identificarsi sia all’esterno che al suo interno. Il testo propone diverse azioni, che saranno realizzate quanto prima, e che hanno in comune l’obiettivo fondamentale della tutela e della trasmissione della lingua, per esempio con l’insegnamento nelle scuole e il coinvolgimento delle famiglie, e ancora l’utilizzo della lingua per fini istituzionali”. Così l’assessore della Pubblica Istruzione e Cultura Giuseppe Dessena, a margine dei lavori dell’Aula.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo