Aou Sassari, erogati gli arretrati stipendiali ai i dipendenti dell'azienda di viale San Pietro

L'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari aggiunge un nuovo tassello alla gestione dei fondi per la produttività e per le fasce retributive. Nei giorni scorsi, infatti, i dipendenti dell'azienda di viale San Pietro si sono ritrovati in busta paga gli arretrati stipendiali per la produttività degli anni 2007-2010, che si aggiungono a quanto percepito nelle scorse mensilità per gli anni dal 2011 al 2016. Complessivamente, il personale del Comparto per gli arretrati ha percepito in media nelle tre ultime mensilità circa 7.500 euro lorde. Inoltre, alcuni lavoratori del comparto, già dipendenti dell'Aou prima dell'accorpamento, hanno ricevuto un ulteriore incremento dello stipendio per il riconoscimento dei passaggi di fascia, per tutto il personale idoneo inserito nella delibera numero 23 del 9 febbraio 2016 e nelle successive modificazioni. Per questo passaggio, l'Aou di Sassari ha riconosciuto complessivamente al personale del Comparto incrementi di stipendio per circa 500 mila euro.

Procede quindi, secondo le tappe stabilite negli accordi, – pagamenti ad aprile, maggio e giugno – il percorso di liquidazione dei fondi e delle progressioni economiche orizzontali, avviato a febbraio scorso dopo la certificazione fatta dal collegio dei revisori. Una definizione storica, attesa dal Comparto dal 2007, che ha dato il via libera alla deliberazione della direzione aziendale, guidata da Antonio D'Urso, che ha rimodulato i fondi contrattuali suddivisi tra fondo per il finanziamento delle fasce retributive, delle posizioni organizzative, della parte comune ex indennità di qualificazione professionale e dell'indennità professionale specifica. Quindi ancora fondo per il compenso del lavoro straordinario e fondo della produttività collettiva per il miglioramento dei servizi e per il premio della qualità delle prestazioni individuali.

Aou e sindacati, poi, sempre a febbraio 2018 hanno concordato di attivare nuovamente il percorso per l'attribuzione di nuove fasce al personale dipendente. oltre ad attribuire gli incarichi di posizione organizzativa e di coordinamento.

Sempre a febbraio, la direzione aziendale ha concordato con le organizzazioni sindacali di riconoscere gli incrementi stipendiali per le progressioni di carriera relativamente, all'anno 2016, anche al personale Aou proveniente dalla ex Asl 1 e collocatosi nelle graduatorie in posizione utile.

Per raggiungere questo obiettivo, è indispensabile che il collegio sindacale certifichi i fondi di tutto il personale del comparto dell'Aou sia delle Cliniche che dell'ospedale Santissima Annunziata.

E infatti, il presidente del collegio sindacale – ha fatto sapere la direzione aziendale in una recente lettera inviata alle rappresentanze sindacali – su richiesta della stessa direzione, si è impegnato a calendarizzare a breve la certificazione dei fondi contrattuali del comparto per il biennio 2016-2017. «Questa certificazione – spiega la direzione – rappresenta il presupposto imprescindibile per la corresponsione delle fasce al personale ex Asl 1, transitato in Aou a decorrere dal 1° gennaio 2016, che ne ha la titolarità e per la definizione degli incarichi per le posizioni organizzative».



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo