Il 6 luglio torna la "Laurea in piazza" dell'Università di Sassari

Torna per il quarto anno consecutivo la "Laurea in piazza", cerimonia pubblica di proclamazione dei nuovi dottori dell'Università di Sassari, nata nel 2015 per volere del Rettore Massimo Carpinelli.

Venerdì 6 luglio a partire dalle 18.30, sono attesi in piazza d'Italia 600 nuovi dottori e dottoresse che festeggeranno l'obiettivo raggiunto della laurea assieme ad amici e parenti, nell'abbraccio corale dell'Università e della città. La festa si chiuderà con il tradizionale lancio dei tocchi verso il cielo. La manifestazione è stata presentata il 4 luglio nella sala Milella dell'Università di Sassari dal Rettore Massimo Carpinelli, dal Delegato rettorale alla divulgazione, promozione dell'Ateneo, sistema bibliotecario e museo scientifico, Roberto Furesi, e dal Direttore Generale Guido Croci.

Censis: l'Università di Sassari seconda tra i medi atenei. "Come sapete, ieri è stata pubblicata la classifica Censis 2018 delle Università italiane e l'Ateneo di Sassari è secondo tra i medi atenei con un miglioramento rispetto alla terza posizione dello scorso anno – ha dichiarato Carpinelli – Il fatto di aver ricevuto questa bella notizia proprio adesso, è una coincidenza molto piacevole che capita proprio quando l'Ateneo e la città si apprestano a fare festa con la "Laurea in piazza". Sono orgoglioso del fatto che sia possibile studiare ad alti livelli in Sardegna senza la necessità di uscire dall'Isola".

Quest'anno il nuovo slogan “Quel tocco in più”, a conclusione di un percorso importante prima di avviare scelte più importanti della vita che includono ricordi unici da portare a lungo nel cuore. "Quel tocco in più" vuole sottolineare l'apporto originale e individuale che ciascuno può dare a un rito, a una ricorrenza, al raggiungimento di un obiettivo, come la laurea, che non è punto di arrivo di un percorso burocratico, ma l'inizio di una storia di opportunità tutta da costruire.

Il programma. La serata comincerà con l'ingresso del corteo accademico, sottolineato dall'esibizione del Coro dell'Università di Sassari. È previsto un intervento del Rettore Massimo Carpinelli, seguito dai saluti del Sindaco di Sassari Nicola Sanna, dell'Arcivescovo metropolita di Sassari Mons. Gianfranco Saba e del Presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau.

Il premio allo studente più meritevole. Prima dell'inizio della consegna delle pergamene da parte del Rettore, del Prorettore e dei Direttori dei Dipartimenti dell'Ateneo, verrà assegnato un premio di mille euro al laureato (o alla laureata) giudicato più meritevole della sessione 2016/2017 sulla base di parametri oggettivi: regolarità e media ponderata dei voti riportata negli esami. Inoltre nel corso della cerimonia verranno attribuiti altri 52 premi da 500 euro ciascuno agli studenti più meritevoli (nella misura del 5 per cento per ogni corso di laurea). Tutto ciò è possibile grazie ai fondi del "5x1000".

La consegna delle pergamene sarà accompagnata da un sottofondo musicale dal vivo. Questa volta si esibirà il quintetto jazz "Strictly confidential".

Come ogni anno, “Laurea in piazza” continuerà anche dopo la consegna delle pergamene all'insegna della musica: sarà il gruppo hip hop SugarShake ad animare la notte sassarese a partire dalle 22.00.

 

I numeri. Quest'anno saranno 597 i ragazzi e le ragazze che occuperanno la platea di piazza d'Italia, suddivisi fra i dieci dipartimenti dell'Ateneo: Agraria (30 partecipanti), Architettura (55), Chimica e Farmacia (47), Giurisprudenza (57), Medicina Veterinaria (8), Scienze Biomediche (24), Scienze economiche e aziendali (75) Scienze mediche, chirurgiche e sperimentali (105), Scienze umanistiche e sociali (119), Storia, Scienze dell'uomo e della formazione (77). Tra familiari e accompagnatori, sono attese in piazza d'Italia venerdì sera complessivamente circa 2mila persone.

Parcheggio gratuito. Anche quest'anno l’Università di Sassari offrirà ai neodottori e alle loro famiglie la possibilità di usufruire di un parcheggio gratuito, collocato nel multipiano del centro commerciale Cortesantamaria di via Coppino. Le aree riservate (arancio al 6° sottopiano, viola al 5° sottopiano e verde al 4° sottopiano) potranno essere utilizzate dalle 7.00 del 6 luglio alle 6.59 della mattina dell'8 luglio (due giorni).

Patrocini e sponsor. La "Laurea in piazza 2018" ha trovato il sostegno dei tradizionali partner istituzionali: Regione Sardegna, Presidente del Consiglio Regionale, Comune di Sassari, Provincia di Sassari, Fondazione di Sardegna. Anche diversi sponsor hanno scelto di contribuire alla buona riuscita della manifestazione: Banco di Sardegna, Sardaleasing, Amissima assicurazioni, IBL Banca, Bagella abbigliamento sardo, Florgarden, Centro commerciale Cortesantamaria.

La "Laurea in piazza" sarà trasmessa in diretta web streaming sui canali social del laboratorio Reporters Tv e sul sito dell'Università di Sassari.

Gli hashtag ufficiali della manifestazione sui social network sono #queltoccoinpiù (slogan scelto per quest'anno), #laureainpiazza2018, #scelgouniss, #lanostraideadifuturo, #coltiviamotalenti.

Hanno collaborato docenti, studenti e studentesse dell'Accademia di Belle Arti "Mario Sironi" che ha realizzato un percorso artistico all'insegna dei tocchi colorati da piazza Università a piazza d'Italia.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo