Alivesi: "Elisoccorso a Sassari, dimenticato e cancellato dalla regione"

Riportiamo una nota stampa a firma del consigliere manuela Alivesi in merito al servizio dlll'Elisoccorso: 

"Con grande enfasi, e soddisfazione, il direttore generale dell’AREUS ha recentemente annunciato che è operativo dal primo luglio 2018 il servizio di elisoccorso della Regione Sardegna.Il progetto, atteso da tempo e che giunge con grandissimo ritardo, è promosso e coordinato dall'AREUS con basi ubicate ad Olbia e Cagliari per 12 ore al giorno.Solo dal prossimo 15 di agosto si prevede il completamento del servizio con l'entrata in funzione anche della base di Alghero e con l'estensione dell'attività ad Olbia per le 24 ore.

Il direttore generale, Dott. Lenzotti, annuncia inoltre che il progetto consentirà di abbattere i tempi di trasporto dei malati e di migliorare la qualità dell'assistenza, soprattutto per le patologie tempo dipendenti come l'infarto del miocardio e l'ictus dove l'efficacia delle cure è legata indissolubilmente alla rapidità dell'intervento.

Con assordante silenzio ed allarmante preoccupazione prendiamo atto che il Primo Cittadino di Sassari, nella sua qualità di responsabile della sanità nella Città di Sassari e di tutto l’esteso territorio comunale, non ha ritenuto minimamente di intervenire contro il tardivo provvedimento della Giunta di Pigliaru che ancora una volta ha visto penalizzare la Città di Sassari che fino a qualche tempo fa vantava il piu efficiente servizio di elisoccorso della Sardegna.

Un servizio che per anni ha garantito in ogni condizione ed in ogni scenario contemporaneamente e tempestivamente il salvataggio di vite umane ed il soccorso sanitario con la perfetta integrazione della componente tecnica VVF e della componente medica.Ancora una volta il sindaco di Sassari, con la silente cooperazione dei tanti amministratori regionali Sassaresi, rinuncia a contribuire a difendere la nostra Città consentendo che venga privata di un altro fondamentale servizio. 
"

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo