L’ATS chiude gli ambulatori
di Sorso e Valledoria per carenza di personale

Con un’interrogazione presentata in Consiglio regionale, il consigliere del Partito dei Sardi, Roberto Desini, denuncia l’immediata chiusura da parte di ATS degli ambulatori di Igiene e sanità pubblica di Sorso e Valledoria.

«Siamo di fronte all'ennesimo episodio di cattiva gestione del sistema sanitario sardo, che dimostra l’assoluta e non più tollerabile incapacità dell’assessorato alla Sanità», dichiara Desini. «Con una comunicazione inviata questa mattina ai sindaci dei Comuni serviti dai due ambulatori (Sorso, Sennori, Valledoria, Viddalba e Santa Maria Coghinas), l’ATS informa che il servizio offerto ai cittadini nelle due sedi di Sorso e Valledoria sono chiusi per mancanza di personale, fino al 15 settembre. Allo stesso tempo invita gli utenti del servizio a rivolgersi agli ambulatori di Porto Torres e alla sede centrale di via Rizzeddu, a Sassari. Tutto ciò non è tollerabile. Cinque Comuni e migliaia di utenti non possono essere privati di un servizio essenziale come quello svolto dagli ambulatori d Sorso e Valledoria, solo perché l’assessorato non è in grado di garantire una organizzazione efficiente sul territorio».
L’ATS motiva la chiusura degli ambulatori fino al 15 settembre con “la perdurante situazione di carenza di personale infermieristico e della dirigenza medica
”.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo