Mercato Sassari calcio Latte Dolce: confermato Alessandro Masala

Il Sassari calcio Latte Dolce prosegue determinato nella sua rincorsa allo start della prossima stagione. Dopo l'innesto di Antonelli sulla linea difensiva e l'inserimento di Doukar in attacco, arriva ora un'altra importante riconferma da mediana per la società del presidente Roberto Fresu e del DG Adriano Fantoni: anche Alessandro Masala, talentuoso centrocampista sassarese classe 1996, ha scelto di sposare la causa e nel  2018-'19 farà parte del progettoL'operazione, chiusa come di consueto in totale sinergia fra dirigenza e staff tecnico, dona un altro giovane e prezioso tassello made in Sardegna al mosaico biancoceleste affidato a mister Stefano Udassi. Alessandro Masala, rientrato già lo scorso anno a Sassari dopo una positiva stagione vissuta al Rieti, è giocatore di grinta e di valore che accettata la sfida non vede l'ora di rimettersi in gioco nel difficile campionato di Interregionale. Il tutto, con addosso la maglia del Sassari calcio Latte Dolce.

Proprio il club biancocelste, dopo tre stagioni in crescendo, lo aveva proiettato alla ribalta nazionale in orbita Genoa (Settore Giovanile). Esperienza formante proseguita poi con il passaggio alla Torres (2015-'16) e l'annata a Rieti. Ad Alessandro Masala va il saluto della società e il grosso in bocca al lupo della dirigenza, dello staff medico e organizzativo, di tutti i tesserato e dell'intera tifoseria biancoceleste. Di seguito le sue parole dopo il rinnovo del contratto:

«Ho deciso di restare al Sassari calcio Latte Dolce perché sia il mister che i dirigenti hanno voluto fortemente la mia riconferma. Questo, chiaramente, mi ha fatto molto piacere e spero quindi di poter ripagare la loro fiducia con tutto quanto potrò dare in campo. Già altri giocatori, reduci dallo scorso campionato in biancoceleste, sono stati riconfermati. Non vedo l'ora di iniziare questa nuova stagione assieme a loro e agli altri che man mano arriveranno a completare il nostro organico. Si percepisce che che c'è grane voglia di fare, grande entusiasmo. Quando a far parte di un progetto sono chiamate persone preparate, serie e con la necessaria voglia di fare, si può solo migliorare. E crescere. Se penso alla stagione passata, dico che la fortuna non è certo stata dalla mia parte. Comunque preferisco non guardare mai al passato e preferisco, invece, concentrarmi sul presente guardando al futuro. Come me, anche tutti i miei compagni sono decisamente carichi e desiderosi di esprimersi al meglio delle loro possibilità assieme a mister, staff e dirigenza. Come ho già detto, personalmente sono molto carico, non vedo l'ora di mettere piede in campo e sono determinato a dare il mio contributo alla squadra ripagando così la fiducia del mister. La D 2018-'19? Sicuramente un campionato difficile ed equilibrato. Non c'è nulla da dare per scontato, di già deciso: ogni partita sarà una battaglia a sé stante, importante step per crescere e maturare».


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo