Sassari, torna in piazza la Tavola planetaria

Dopo il successo della prima edizione, torna per il secondo anno consecutivo “La tavola planetaria: conoscersi è un piacere”. L'iniziativa, organizzata dalla commissione per le Pari Opportunità del Comune di Sassari, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche sociali e alle Pari Opportunità, si terrà giovedì 19 luglio dalle 19.30, in piazza Santa Caterina, uno dei luoghi più suggestivi del centro storico della nostra città. La lunga tavolata sarà allestita a due passi dalla casa comunale, luogo di accoglienza e cittadinanza per tutte e tutti coloro che vivono a Sassari, «in un gesto che appare spontaneo – spiegano dalla Commissione -, ma che porta con sé il desiderio di condivisione degli spazi urbani, che diventano così luoghi di conoscenza reciproca, di accoglienza e integrazione tra le persone, anche di nazionalità e culture diverse. Perché poter cenare insieme è un’occasione unica per incontrarsi, conoscersi e socializzare, nella consapevolezza che condividere un piatto è molto più che scambiarsi del cibo, è un’emozione da vivere con gli altri».

Per partecipare alla cena è necessario comunicare la propria adesione con una e-mail da inviare - entro la sera del 18 luglio alle 20, -all’indirizzo della referente della commissione Pari Opportunità gloriareggiani@yahoo.it, indicando nome, cognome e numero dei partecipanti. Dopodiché basterà uscire di casa portando con sé una pietanza già pronta e recarsi all’appuntamento in piazza santa Caterina.Gli artisti e i gruppi musicali che desiderino animare la serata potranno scrivere allo stesso indirizzo entro il 12 luglio.

Quest'anno la Tavola planetaria sarà anche ecocompatibile, con una filiera per il compostaggio e un recupero solidale del cibo non consumato a fine serata. L’evento è sponsorizzato da Novamont con la fornitura di stoviglie biocompostabili, dal panificio Cesaraccio per il pane, da Santa Lucia per l’acqua e le tovaglie, mentre le cantine Alba e Spanedda e l’enoteca Paoli offriranno una piccola degustazione di vini.

--
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo