Porto Torres, ricevuti in Comune gli scout in partenza per i campi estivi della Protezione Civile

Partiranno fra pochi giorni per i campi estivi e di Protezione civile gli scout C.n.g.e.i. ricevuti questa mattina in Comune dall'Assessora alle Politiche sociali, Rosella Nuvoli, e dall'Assessora alla Cultura, Mara Rassu. I Rover, gli Esploratori e i Lupetti vivranno un'importante esperienza formativa, rispettivamente a l'Aja (Olanda), a Vialfrè (Torino) e sull'altra metà del territorio di Porto Torres, l'isola dell'Asinara.

Erano presenti questa mattina nella sala Consiglio, insieme alle rappresentanti dell'Amministrazione comunale, i referenti scout Alida Manca (akela, capo branco) e Lello Cau (baloo, vice capo branco), in rappresentanza di un nutrito Staff che coordinerà il campo di Protezione Civile all'Asinara, composto da Alessandra Onidi (bagheera, vice capo branco), Emanuela Striano (rashka, vice capo branco), Sandra Conti (commissario di sezione e capo gruppo), dalle senior in servizio Monica Demartis e Paola Conti, e dal Presidente della sezione scout C.n.g.e.i. di Porto Torres, Enzo Giardina. I Lupetti (8-11 anni) svolgeranno sull'isola parco due attività: una legata al gioco e all'avventura, l'altra alla Protezione Civile con la collaborazione del Dipartimento di Protezione Civile, del Cisom, dei Carabinieri e della Guardia di finanza. Impareranno a conoscere le regole del primo soccorso, i dispositivi, il Piano di protezione civile cittadino e assisteranno alle esercitazioni. Gli esploratori (12-16 anni), con Gabriele Loi (capo branco) e Alice Cau (vice capo branco), parteciperanno al Campo nazionale di Vialfrè assieme ad altri quattomila ragazzi, e saranno impegnati in attività di servizio, orientamento, nautica, pionierismo e condivisione. I Rover (16-19 anni), guidati dal capo compagnia Veronica Piccolo, partiranno per l'Olanda, dove parteciperanno al Roverway: avranno l'opportunità di condividere le opinioni, le culture e le tradizioni con ragazzi provenienti da tutta Europa. «Il metodo scout si basa su insegnamenti pedagogici solidi ed efficaci – ha sottolineato l'Assessora Nuvoli – che permettono di lavorare su se stessi, sia mentalmente che fisicamente, di aiutare il prossimo e mettersi al servizio della comunità, secondo il principio di imparare facendo. L'esperienza scout è molto formativa e sarebbe importante che i genitori ragionassero sulla possibilità di farla provare ai propri figli». L'Assessora Rassu ha ribadito che «fare parte degli scout aiuta ad alimentare il senso di comunità, di amicizia e consente di acquisire quei valori che spingono i ragazzi a fare gruppo, senza distinzioni». Le due rappresentanti della Giunta comunale hanno consegnato ai rragazzi della sezione di Porto Torres i gagliardetti del Comune e una guida della città.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo