La notte della Luna Rossa e del Pianeta Rosso con l’eclissi totale più lunga del secolo

Telescopi puntati sull’eclissi totale di luna più lunga del secolo. Il 27 luglio a Caniga, la Società Astronomica Turritana, con il patrocinio del Comune di Sassari organizza “La notte della Luna Rossa e del Pianeta Rosso”, un avvenimento astronomico irripetibile, al quale si assiste una sola volta nella vita.

Sul sagrato della Chiesa di Sant’Anatolia, dalle 20.30 le apparecchiature dell’associazione saranno rivolte verso il cielo di Sassari, sul cui skyline, alle 20.38, sorgerà una suggestiva luna piena già parzialmente eclissata ancora prima del tramonto del sole. La prima fase di penombra, dovuta all’atmosfera terrestre, inizierà intorno alle 19.16 con la Luna sotto l’orizzonte. Il satellite entrerà quindi nel cono d’ombra della Terra, colorandosi prima di tonalità grigiastre, che diventeranno rossastre nella fase di totalità, un fenomeno cromatico dovuto alla rifrazione della luce del Sole sull'atmosfera terrestre. 
Il momento più spettacolare arriverà intorno alle 21.31, quando il disco d’ombra occulterà l’intera sfera lunare. La fase clou dell’eclissi durerà circa 104 minuti, e terminerà alle 23.15.  Mentre l’uscita dalla penombra è prevista per l’1.29 del giorno successivo, con una durata totale di quasi 4 ore. Il fenomeno, visibile dalla Sardegna e da tutta l’Italia, sarà ulteriormente favorito nella sua osservabilità per il manifestarsi nella prima parte della notte.

Ma il cielo notturno da Caniga riserverà altre sorprese. A poca distanza dalla luna farà la sua comparsa il pianeta rosso, Marte, all’opposizione, nel suo punto più vicino alla Terra e per questo molto luminoso. Saranno ben visibili anche Giove, Saturno e Venere. Alle 22.32 circa, è previsto anche un passaggio della Iss, la stazione spaziale internazionale. Nell’arco della serata gli esperti della Società Astronomica Turritana illustreranno al pubblico l’evolversi dell’eclissi e il posizionamento delle costellazioni visibili dal colle. L’evento fa parte dell’attività di divulgazione della UAI, l’Unione Astrofili Italiani. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti. Per info consultare la pagina facebook della Società Astronomica Turritana e ai numeri telefonici 3476841647 e 3929771785.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo