Dalla storia evolutiva alla vita calcistica, gli appuntamenti del weekend al Museo della Tonnara

Continuano gli appuntamenti del Museo della Tonnara di Stintino. Curati dal Centro Studi sulla Civiltà del mare, gli eventi del Mut, hanno preso il via nel mese di maggio e andranno avanti per tutta l'estate. Un ricco calendario, che propone conferenze scientifiche e archeologiche, serate di poesia e musica, senza dimenticare le mostre temporanee che dialogano con lo spazio espositivo. Sono tre gli eventi previsti per il prossimo weekend, a partire da venerdì 27 fino ad arrivare a domenica 29.

Sulla biodiversità marina, da Stintino al bacino del Mediterraneo. Una storia evolutiva complessa, una morfologia affascinante, una vita negli interstizi marini: è quella delle patelle, dei ricci di mare, delle mormore o delle donzelle, specie, piccole o piccolissime, che abitano il mar Mediterraneo. A raccontarci la loro storia, e il loro passare inosservati, sarà venerdì 27 luglio Marco Curini Galletti, docente di Zoologia dell’Università di Sassari. La conferenza, dal titolo “Gli invisibili: storie straordinarie di animali qualunque” prenderà il via alle ore 19. Il relatore si soffermerà sulla ricca biodiversità marina, e su quelle specie ‘invisibili’ che popolano il Mediterraneo, bacino interessato da complessi processi geologici. Si soffermerà, in particolare, sulle storie di animali comuni, quelli che si possono incontrare nelle acque di Stintino, con il tentativo di rendere “visibili gli invisibili”.

Dalla gavetta alla supercoppa, la storia di Brio, l'ultimo stopper. I primi passi nel Lecce, poi il passaggio nella Pistoiese e l'approdo alla Juventus. La storia di Sergio Brio, famoso stopper juventino, è raccontata in un libro, co-firmato con Luigia Casertano e edito da Graus. Il volume, dal titolo “Sergio Brio. L’ultimo 5topper” sarà presentato al Mut sabato 28 luglio alle ore 19. L'evento è organizzato in collaborazione con le società calcistiche Cantera di Sorso e Stintino Calcio. Quelli custoditi nel libro sono ricordi personali e professionali, indissolubilmente connessi: dalla famiglia alle lezioni di Attilio Adamo, dalla gavetta alle riflessioni sull’attuale crisi del settore giovanile. E poi gli infortuni, il periodo dei consensi e quello delle critiche, lo spirito di squadra, la storica rivalità tra la Juve e la Roma, il pallone arancione della Super coppa Europea. Durante la serata sarà possibile acquistare il libro, il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus.

Dalla preistoria a oggi, l'evoluzione dell'uomo. Da Lucy ai Neanderthal, dall’enigmatico Homo naledi a Oetzi: il nostro passato è fatto di ominidi bipedi e pelosi, e di grandi diffusioni dall’Africa verso l’Eurasia. Una storia ricostruita attraverso crani fossili, scheletri frammentari e siti preistorici, manufatti del Paleolitico, e sorprendenti dati della paleogenetica. Se ne parlerà domenica 29 luglio al Mut, a partire dalle ore 19, durante la presentazione del libro di Giorgio Manzi, “Ultime notizie sull’evoluzione umana”, edito da Il Mulino. A partire dal volume, Manzi, docente di Paleoantropologia dell’Università La Sapienza di Roma e direttore del Polo Museale Sapienza, racconterà, attraverso una serie di istantanee scattate nel panorama della paleoantropologia degli ultimi anni, i nostri parenti estinti e i tanti antenati. Un puzzle complesso e avvincente le cui tessere sono come pagine strappate di un libro da restaurare, quello della preistoria.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo