Atlas, un viaggio immaginario per cui basta solo un armadio e si può girare il mondo

Un grande gioco teatrale, un viaggio attorno al mondo alla scoperta di alcuni tra i luoghi più affascinanti e caratteristici del nostro pianeta. È Atlas – Il mondo in un armadio, lo spettacolo interattivo per bambini e famiglie che da ieri, lunedì 23 luglio, e sino a domani, mercoledì 25 luglio, la compagnia Teatro Silfo di Murcia porta in scena ad Alghero. Nella Torre Sulis ci saranno due appuntamenti al giorno, alle 20 e alle 21.30, per uno spettacolo che in poco meno di un’ora fa il giro del pianeta in compagnia dei due interpreti, Sara Saéz, che è anche la produttrice, e Fabrizio Azara, che firma il testo e la regia di una messinscena cui lavorano Joaquìn Lisòn al progetto luci e Higinio Bautista come técnico, per la supervisione técnica di Javier Arroniz e la scenografia Teatro Silfo, la compagnia italo-spagnola di teatro per ragazzi che dal 2002 si dedica esclusivamente al teatro per l’infanzia, fondata a Murcia dall’artista algherese Fabrizio Azara.

L’elemento centrale dello spettacolo è un armadio che, come una macchina per il teletrasporto, conduce i due attori in ogni posto in cui desiderano andaré. Grazie all’armadio prende forma una trepidante aventura. Ogni tappa, ogni posto in cui si fermano, diventa un ballo visuale pieno di sorprese. Gli attori-esploratori potranno ritrovarsi magicamente  in Africa, facendo attenzione a un leone giocherellone, o nella fredda Antartide, dove balleranno con due pinguini freddolosi, o ancora in Amazzonia, a contemplare i fiori più colorati del mondo. Ma dello spettacolo sono protagonisti soprattutto i bambini, che sono gli spettatori cui Teatro Silfo dedica primariamente un’opera adatta comunque a un pubblico di ogni età. I più piccoli vengono chiamati a partecipare attivamente, a sentirsi anche loro esploratori senza frontiere.

Atlas è la storia di due amici che sono pronti a partire in vacanza. Mentre aspettano l’autobus che li porterà in viaggio, vedono uno strano armadio lasciato in mezzo alla strada. Cosa ci fa? Lo aprono e si rendono subito conto del segreto: è un armadio viaggiatore. Chi entra viene portato in qualsiasi parte del mondo desideri andare. I due decidono che l’autobus può aspettare, e che li attende un viaggio molto più emozionante. Tra musiche esotiche, animali selvaggi e tante sorprese, i due simpatici amici si troveranno in mezzo a una vacanza inaspettata, un gioco senza freni alla scoprerta delle bellezze del pianeta. I due attori entrano ed escono dall’armadio, mostrando i travestimenti più sorprendenti a seconda della meta. Li aiutano oggetti quotidiani che si convertono in atrezzi da viaggio: ombrelli, piumini per la polvere, scatole di scarpe, salvagenti e tanto altro ancora. Così Teatro Silfo porta avanti uno stile teatrale proprio e mostra ai bambini una vecchia maniera di giocare, dando sfogo alla fantasia col riutilizzo di oggetti che si trovano facilmente.

Lo spettacolo si realizza con il patrocinio della Fondazione Meta Alghero, in collaborazione con il Mamatita Festival e l’aiuto del Instituto delle Industrie Culturali della Región de Murcia. Per info e prenotazioni via whatsapp il numero è +34650449904, mentre la mail è info@teatrosilfo.com



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo