Bandi iscol@, Porto Torres partecipa per la manutenzione di sei scuole cittadine

Il Comune di Porto Torres ha partecipato al progetto Iscol@ della Regione Sardegna approvando pochi giorni fa in giunta la richiesta di finanziamenti per oltre due milioni e mezzo di euro per la manutenzione di sei scuole della città.

Gli interventi previsti sono dedicati alla messa in sicurezza e alle manutenzioni straordinarie (il cosiddetto Asse II) e per i quali sarà necessario un cofinanziamento del Comune pari ad almeno il venti per cento del costo totale dell'investimento. L'assessorato ai Lavori pubblici ha presentato progetti per sei scuole cittadine, chiedendo complessivamente il finanziamento di due milioni e 687 mila euro.

Per l'istituo Borgona sono stati chiesti 825 mila euro per lavori di edilizia e altri 220 mila per gli arredi; altri 207 mila e 500 per la scuola dell'infanzia “G. Gabriel” di viale delle Vigne; per l'edificio “Bellieni” 265 mila e 139 euro e 450 mila euro per la scuola dell'infanzia “A.Pigliaru”. Per la scuola “De Amicis” e per la scuola primaria “Dessì” l'assessorato ha previsto 300 mila euro ciascuna e per quest'ultima altri 80 mila euro per gli arredi. Sempre per gli arredi, sono stati chiesti venti mila euro anche per la scuola dell'infanzia “G.Gabriel” e per il “Bellieni”.

«L'amministrazione ha ritenuto prioritario partecipare ai bandi Iscol@ - spiega l'assessore ai Lavori pubblici Alessandro Derudas – richiedendo alla Regione di finananziare interventi per oltre 2 milioni e seicento mila euro. L'ufficio ha prodotto un progetto corposo e ha lavorato intensamente e con estrema professionailtà pur di raggiungere l'obiettivo: a loro va il mio personale ringraziamento. Ora attenderemo di conoscere quale sarà l'importo che finanzierà effettivamente la Regione Sardegna e ci auguriamo che si avvicini il più possibile a quanto abbiamo richiesto».


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo