Festival letterario della Sardegna, seconda giornata a Sassari

Prosegue a Sassari l’undicesima edizione del festival della letteratura della Sardegna Sulla terra leggeri, organizzato dall’associazione culturale Camera a sud insieme alla società cooperativa Le Ragazze Terribili per la direzione artistica di Flavio e Paola Soriga, con Geppi Cucciari. Il tema - Incontri, dibattiti, libri, letture, autrici e autori per un racconto corale sul concetto di insularità e sulle storie che muove: storie di solitudini e silenzi, ma anche di miscugli e scambi, viaggi e viaggiatori. È questo il senso di Isole - il mare che separa, il mare che unisce.«Dimenticavamo la distanza fra le stelle e comprendevamo d’essere al centro di un mare che si faceva di giorno in giorno più popolato. Non potevamo fermare il ciclo dell’uomo, nessuno può fermarlo. Dovevamo incontrare gli altri uomini, per crescere. L’incontro ha un costo, pagarlo è inevitabile». Così scriveva Sergio Atzeni in Passavamo sulla terra leggeri, a proposito della Sardegna di un tempo lontano. Il mare allontana, il mare avvicina. Le genti passano, si fermano, commerciano, conquistano, occupano, costruiscono, smontano, o chiedono, pregano, piangono. Si mischiano, si incontrano, nei porti e nelle campagne, nei paesi e nelle città, e poi di nuovo la solitudine, nell’isola, la quiete, e poi di nuovo daccapo, nei secoli.

    Alle 21 poi tappa alle Baleari per un incontro con il più celebre scrittore maiorchino, che scrive in catalano: Sebastià Alzamora, autore dei romanzi “La pelle e la principessa”, “Fatto di sangue” e “Miracolo a Maiorca”, in Italia pubblicati da Marcos y Marcos.

A seguire si torna in Sicilia con Gaetano Savatteri e il suo “Non c’è più la Sicilia di una volta” (Laterza, 2017), un volume che combatte i luoghi comuni e prova a svecchiare l’immagine di un territorio cristallizzata dai film e dalla letteratura del Novecento: «Oggi c’è una Sicilia diversa. – spiega Savatteri - Basta solo raccontarla». A dialogare con lui ci sarà Alberto Urgu, giornalista cagliaritano che attualmente vive a Roma, dove lavora come autore per programmi Tv come Agorà su Rai3 e L’Aria che tira su La7. Il giro del Mediterraneo approda poi in Corsica, per un dialogo tra Flavio Soriga e i giornalisti corsi Antoine Albertini (redattore di France3 Corse e corrispondente di Le Monde) e Pierre Jean Luccioni (giornalista di France3 Corse e autore di diversi libri e documentari sulla Corsica). Insieme a loro la scrittrice Emma Piazza, che in Corsica ha ambientato il suo romanzo d’esordio L’Isola che brucia (Rizzoli, 2018). Sulla terra leggeri prosegue a Sassari sino a domenica 29 luglio con Catherine Dunne, Siri Ranva Hjelm Jacobsen, Dori Ghezzi, Chef Rubio, Gigi Datome, Geppi Cucciari, Massimo Cirri, Bianca Pitzorno e tanti altri.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo