Olbia. Trovato con mezzo kilo di hashish tenta di corrompere i Carabinieri, arrestato

Ieri notte i Carabinieri della Stazione di Olbia-Centro hanno arrestato un 23enne residente nel cagliaritano, nullafacente, con precedenti di polizia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e istigazione alla corruzione.

Il giovane, che si trovava in una piazza centrale di Olbia insieme a un altro ragazzo, considerato il luogo e l’orario, è stato controllato dai Carabinieri che, a seguito di perquisizione personale, gli hanno trovato circa 40 grammi di hashish. Per tale motivo, subito dopo, i Carabinieri hanno effettuato anche la perquisizione nella dimora del ragazzo, temporaneamente alloggiato in un B&B, al cui interno è stata trovato altro hashish per un peso complessivo di poco meno di mezzo kg, due bilancini di precisione, materiale vario per il confezionamento e 1.000 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. A questo punto, il giovane, per ben due volte, ha tentato di corrompere i Carabinieri offrendo loro i soldi rinvenuti poco prima.
Stupefacente e materiale vario per il confezionamento sono stati sequestrati per la successiva distruzione mentre i soldi saranno versati su un libretto di deposito giudiziario. L’arrestato, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato momentaneamente trattenuto presso la camera di sicurezza del Reparto Territoriale di Olbia, in attesa della direttissima prevista nella giornata odierna.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo