Cinema delle Terre del Mare, al Vel Marì di Fertilia si celebra l'accoglienza

Una città accogliente è una città che ama il confronto, il dialogo e l’incontro, che include chi arriva. Ad Alghero succede di più. Ad Alghero è chi arriva che ti ospita a casa sua. Qui è il centro di prima accoglienza che organizza, promuove il dialogo e l’incontro di linguaggi diversi. Dalla musica al cinema, passando per il cibo. Domani al Vel Marì, il centro di prima accoglienza di Fertilia, Cinema delle Terre del Mare celebra la multiculturalità in una serata straricca di storie, ospiti ed eventi, a iniziare dall’attore Paolo Sassanelli e dal suo film d’esordio alla regia, Due piccoli italiani. Volto noto delle fiction di casa Rai, Sassanelli sbarca a Fertilia con Marit Nissen, tra le protagoniste di un film che parla di migrazioni, viaggi e coraggio. Come spiega Sassanelli, «il viaggio rappresenta la necessità di reagire alle difficoltà, aprendo la porta e uscendo di casa alla ricerca della felicità».

La festa al Vel Marì inizia alle 19 con Blu come, il workshop di frottage a cura di Sara Ingenuo. E alle 20 c’è la cena etnica con degustazione vini locali, organizzata dalla cooperativa sociale La Luna col ristorante Nababbo. Sarà un incontro di sapori, ma solo per chi prenota al +393398768542 o a prenotazioni@velmari.it. Dopo la proiezione del film di Sassanelli, la multiculturalità parlerà la lingua della musica. Alle 24 il palco sarà per Seanematic, il cineconcerto del Luigi Frassetto Double Quartet. Luigi Frassetto alle chitarre, Marco Testoni alle tastiere e theremin, Gianni Lubinu al basso, Lorenzo Falzoi alla batteria e percussioni, Francesca Fadda e Alessio Manca al violino, Gioele Lumbau alla viola, Francesco Abis al violoncello, Manuel Attanasio alla voce e campionatori e Giovanni Sanna Passino alla tromba metteranno in scena un concerto unico, dove il modernismo degli strumenti elettrici dialoga coi timbri classici del quartetto d’archi, accompagnando un viaggio per immagini dalla grande stagione della musica e del cinema italiano degli anni Cinquanta e Ottanta.

Ma Cinema delle Terre del Mare non è tutto qui. Alle 17.30 la sala conferenze del Quarter ospita l’ultima puntata della sezione Indie Doc. Sullo schermo L’uomo con la lanterna, di Francesca Lixi, che interviene con la curatrice dell’animazione, Michela Anedda. Stessa ora nella sala Mosaico del museo archeologico chiude anche la sezione Filmalguer. Sullo schermo The black stallion, di Carrol Ballard.

Nella programmazione della Società Umanitaria di Alghero, in collaborazione col festival Dall’altra parte del mare, c’è spazio anche per la letteratura. Alle 19 nella libreria Cyrano lo scrittore Piergiorgio Pulixi presenta Lo stupore della notte, edito da Rizzoli. Ne parla con Emiliano Di Nolfo.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo