Fine settimana rovente in Sardegna

 (foto: Archivio Vigili del fuoco)
(foto: Archivio Vigili del fuoco)
Tre gli incendi domati oggi (domenica) in Sardegna con l'impiego degli elicotteri della flotta regionale: il primo a Settimo San Pietro, il secondo a Nurallao e il terzo a Escalaplano.
Il Corpo forestale della Sardegna, responsabile della funzione di spegnimento degli incendi boschivi, ha diretto le operazioni di spegnimento e inviato un primo mezzo aereo per spegnere il fuoco su un ettaro di cespugliati a Settimo San Pietro (località Spialis di mortolai). Nelle operazione di spegnimento, dirette dal Corpo forestale di Cagliari, sono intervenuti anche gli specialisti del Gauf e il personale del cantiere di Sa Pira di Forestas.
Due elicotteri hanno operato per spegnere le fiamme sulla macchia mediterranea in agro di Nurallao. Sotto la direzione del Corpo forestale della Stazione di Laconi, hanno operato le squadre di Forestas e dei volontari di Laconi e Isili.
L'ultimo incendio ha interessato un ettaro della sughereta di Is Pranus a Escalaplano. Oltre a due elicotteri sono entrati in azione le squadre del Corpo forestale della Stazione locale, che hanno diretto le operazioni coadiuvati dal personale dei cantieri di Forestas. Sono state subito avviate le indagini del Nucleo operativo per chiarire le cause del rogo, di probabile origine dolosa.

Sabato invece sono stati quattro i fronti del fuoco sui quali sono stati impiegati gli elicotteri della flotta regionale: Santa Teresa di Gallura (in due diverse località), Erula e Terralba. Il Corpo forestale della Sardegna, responsabile della funzione di spegnimento degli incendi boschivi, ha diretto le operazioni di spegnimento sui vari territori e inviato i mezzi aerei.
A Santa Teresa di Gallura un elicottero è intervenuto sulle stoppie nella periferia di Terravecchia mentre sul campo erano impegnate le squadre del Corpo forestale della Stazione di Palau, quelle dei cantieri Forestas di Aglientu e Santa Teresa di Gallura e i volontari di Protezione civile del paese. Il secondo rogo ha interessato la macchia mediterranea in agro comunale e ha richiesto l'intervento di due elicotteri accanto ai volontari di Santu Pascali e al personale della Stazione di Luogosanto del Corpo forestale, che ha diretto le operazioni.
Gli agenti delle Stazioni di Tempio e di Bortigiadas, coadiuvati da tre squadre di Forestas, dai barracelli e dai Vigili del fuoco sono invece entrati in azione a Erula, supportati da un elicottero, per spegnere le fiamme su pascolo alberato.
Ultimo incendio della giornata sulle aree agricole di Nuracciolo, a Terralba. Dalla base elicotteristica di Fenosu è arrivato un elicottero mentre a terra gli agenti della Stazione di Marrubiu hanno diretto le operazioni e partecipato allo spegnimento con le squadre di Forestas, dei Vigili del fuoco e dei volontari della Protezione civile di Marrubiu.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Archivio Vigili del fuoco)