Incendi in Sardegna, giornata caldissima

 Il Corpo forestale della Sardegna, responsabile della funzione di spegnimento degli incendi boschivi, ha oggi coordinato le operazioni sui roghi divampati a Olbia, Escolca, Bultei e Paulilatino. 

A Olbia un Canadair e due elicotteri della flotta regionale sono stati inviati in località Planu de Usula, dove le fiamme hanno percorso una superficie di circa 25 ettari di pascolo e aree sottoposte a forestazione produttiva.

Tre mezzi aerei regionali sono entrati in azione anche a Escolca, a supporto delle squadre del Corpo forestale della Stazione di Isili, di Forestas (dai cantieri di Isili, Nurallao, Villanova Tulo, Senorbì e Suelli) e dei volontari della Protezione civile di Guasila. Sono state interessati dal fuoco circa cinquanta ettari di aree agricole coltivate a grano e, in parte, fondi privati sottoposti a forestazione produttiva.

Un elicottero è stato inviato a Bultei. Qui, per spegnere le fiamme sulle sterpaglie di Murru Muntone, hanno lavorato gli agenti del Corpo forestale della Stazione di Benetutti coadiuvati da due squadre di Forestas dei cantieri di Bultei e Benetutti, dai Barracelli di Bultei e dai volontari di Benetutti.

Ultimo incendio della giornata a Paulilatino, sul pascolo di Nuraghe Zendero. Oltre al mezzo aereo, hanno operato il Corpo forestale della Stazione di Ghilarza, il personale di Forestas dei cantieri di Paulilatino e Abbasanta e i Barracelli di Paulilatino.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo