L'ignoranza si paga. 206 euro di multa per un turista munito di fucile subacqueo nell'area marina

Sorpreso a pescare con un fucile subacqueo all'interno dell'Area Marina Protetta di Capo Caccia – Isola Piana da una pattuglia dei barracelli impegnata nell’attività di vigilanza all’interno del Parco Naturale Regionale di Porto Conte ad Alghero.  Un turista in vacanza in città si è visto  comminare una sanzione amministrativa di  € 206,00 e il sequestro amministrativo del fucile subacqueo. L'uomo, che non aveva ancora alcuna preda con sé, è stato sorpreso nei pressi della spiaggia del Tramariglio, dove sono ben visibili i cartelli del Parco Regionale e dell’Area Marina Protetta. Alla vista degli agenti  si è giustificato sostenendo di non sapere di trovarsi all'interno di un'Area Marina Protetta.

L’attività di vigilanza dei barracelli nell’area parco è stata intensificata anche a seguito di una specifica convenzione firmata nel 2017 con il Parco Naturale Regionale di Porto Conte e che vede per la prima volta le due istituzioni collaborare in maniera costante e attiva per la tutela e la conservazione della biodiversità nell’area protetta.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo