Olbia, arrestati due cittadini cinesi per possesso di documenti falsi

Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Un 30enne ed una 26enne, entrambi cittadini della Repubblica Popolare Cinese, hanno tentato di imbarcarsi su un volo diretto a Londra. Sottoposti ai normali controlli di frontiera, da parte del personale della Polizia di Frontiera di Olbia, sono risultati in possesso di passaporti ordinari contraffatti.
Effettuati i vari controlli i due, nonostante confermassero i dati anagrafici riportati sui documenti, risultati contraffatti sia nella pagina dei dati che in quella dei timbri statunitensi, non hanno avuto alcun riscontro nel sistema di identificazione delle impronte.
Dopo le formalità di rito, i due cittadini cinesi sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Bancali in attesa del procedimenti di convalida dell’arresto, previsto per questa mattinata.





© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)