Sassari, Arrestata dalla polizia una nigeriana per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Ieri mattina gli agenti della sottosezione Polfer di Sassari, nel corso di un servizio di scorta sul treno regionale diretto a Cagliari, hanno proceduto al controllo di una donna di origini nigeriane di 23 anni, la quale si è rifiutata categoricamente di esibire un valido documento di riconoscimento e di declinare le proprie generalità.
Giunti alla stazione di Ozieri-Chilivani, la donna è scesa spontaneamente con gli operatori, dovendo questi ultimi procedere agli accertamenti sulla sua identità personale, ma mentre attraversavano il sottopassaggio della stazione, la cittadina nigeriana, nel tentativo di sottrarsi al controllo, ha cominciato a scalciare e sbracciare con violenza, cercando di colpire gli operatori.
Nell’azione violenta, uno degli operatori è stato raggiunto da un forte calcio, che gli ha riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni. L’insofferenza della donna al controllo di Polizia è continuata anche durante le fasi del fotosegnalamento, durante le quali ha colpito un altro operatore di polizia.  La donna è stata arrestata per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, nonché per rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale e trattenuta presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa del procedimento di convalida dell’arresto previsto per questa mattina.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo