Sassari. Affidi eterofamiliari, il progetto del dipartimento di salute mentale della Ats Sardegna

Sede AtS - Sassari
Sede AtS - Sassari
Il Servizio riabilitazione residenziale e semi-residenziale del Dipartimento di salute mentale e delle dipendenze della ATS Sardegna - ASSL Sassari sta predisponendo un progetto di affidi eterofamiliari. Il percorso terapeutico riabilitativo prevede l’inserimento dei pazienti all’interno di ambienti familiari selezionati e idonei con l'obbiettivo di poter offrire una risposta al crescente bisogno di autonomia personale e sociale.

Al fine di avviare un servizio sugli affidi eterofamiliari, l'equipe del Servizio riabilitazione ha avviato un processo di integrazione per recuperare da un lato l'importante esperienza pregressa della ex ASL di Sassari in tema di affidi eterofamiliari contestuali alla chiusura dell'ex ospedale psichiatrico di Rizzeddu, dall'altro ha sentito l'esigenza di confrontarsi con realtà già consolidate in ambito nazionale come l'esperienza della ASL TO 3 della Regione Piemonte che da oltre vent'anni ha istituito un servizio dedicato e denominato "Inserimenti eterofamiliari supportato per adulti" (Iesa).

«L'affido eterofamiliare può essere un valido strumento riabilitativo che è garante dei diritti di cittadinanza e di lotta allo stigma - afferma il responsabile del Servizio riabilitazione residenze e semi residenze, Antonello Pittalis. Questo strumento consente di ridurre i tempi dei percorsi riabilitativi nelle strutture residenziali e di prevenire nuove forme di istituzionalizzazione».
.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Sede AtS - Sassari