Olbia. Tac e risonanze magnetiche urgenti, avviato il piano per l'abbattimento delle liste d'attesa

La ATS Sardegna - ASSL Olbia ha avviato il piano per l'abbattimento delle liste d'attesa nell'Unità Operativa di Radiologia dell'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia. Il programma prevede l'incremento del numero delle prestazioni grazie all'ampliamento delle fasce orarie messe a disposizione dell'utenza per l'effettuazione delle Tac e delle risonanze magnetiche. Si tratta di un'innovazione che, entro la fine del mese di ottobre, consentirà alla Direzione aziendale di eliminare i tempi d'attesa per gli esami ritenuti urgenti e non derogabili.Il piano di abbattimento delle liste d'attesa si basa sull'introduzione di nuove sedute diagnostiche in regime di prestazioni aggiuntive. Il calendario consente ai professionisti di effettuare gli esami radiologici nella fascia oraria pomeridiana (14-20), nella fascia oraria notturna (20-24) e nelle giornate festive. Una novità che amplia l'efficacia del lavoro di tutto lo staff sanitario senza influire in alcun modo sull'erogazione dell'assistenza programmata.

«Ci tengo a ringraziare personalmente i medici, gli infermieri, i tecnici e tutto il personale dell'Unità Operativa di Radiologia dell'ospedale Giovanni Paolo II che dall'inizio del mese di agosto ha incrementato i propri ritmi di lavoro per ridurre i tempi d'attesa degli esami urgenti – afferma la direttrice della ASSL Olbia, Antonella Virdis. Grazie a questo piano, attuato durante il periodo estivo quando sul personale grava una maggiore mole di lavoro legata alla stagione turistica, contiamo di eliminare le liste d'attesa degli esami urgenti e di offrire agli utenti un servizio aggiuntivo in linea con le loro aspettative».

L'abbattimento delle liste d'attesa è iniziato nel pomeriggio di martedì otto agosto con l'esecuzione delle prime 12 risonanze ed è proseguito nella fascia notturna con l'espletamento di 10 Tac. I giorni successivi sono state effettuate altre 50 risonanze magnetiche. Per la seconda parte del mese sono già state pianificate altre dieci giornate aggiuntive con la programmazione di 60 risonanze magnetiche e di oltre 100 Tac urgenti.

«Questa prima programmazione ci consentirà di azzerare le liste d'attesa per le Tac urgenti e per le risonanze ostearticolari e della colonna vertebrale - aggiunge il direttore dell'Unità Operativa di Radiologia, Vincenzo Bifulco. A breve sarà delineato anche il calendario di settembre e ottobre per abbattere definitivamente le liste delle altre risonanze magnetiche urgenti con il mezzo di contrasto».L'attuazione del piano per l'abbattimento delle liste d'attesa si inserisce nelle more del programma per le assunzioni a tempo indeterminato indicato nel Piano di Fabbisogno 2018 adottato dall'Azienda per la Tutela della Salute. L'innesto del nuovo personale sanitario all'interno dell'Unità Operativa di Radiologia dell'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia consentirà un'ulteriore accelerazione nel processo di abbattimento delle liste d'attesa.

 

--
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo