Il Comune di Sassari aderisce alla giornata nazionale “Orgoglio periferie”

Il Comune di Sassari aderisce alla giornata nazionale “Orgoglio periferie” promossa per il primo settembre dai sindaci delle Marche e dal Comitato “La realtà si vede meglio dalle Periferie”.
Il 9 agosto, in Senato, con emendamento al decreto Mille Proroghe, è stato sospeso il finanziamento per il bando delle periferie. L'iniziativa del primo settembre «deve segnare l’unità di intenti per ridare a settembre i fondi tolti alle Periferie dal Mille Proroghe – si legge nell'appello -. Obiettivo dell’Anci, di tanti sindaci e presidenti di Regione di estrazioni politiche diverse, di associazioni professionali e produttive, di associazioni di cittadini, di Renzo Piano. Un obiettivo che può riavviare il tema delle periferie sparito dall’agenda del Governo. Se lo scippo dei fondi non viene cancellato dalla Camera dei Deputati, abrogato quanto deciso in Senato, si rischia di rendere inutile tutto il lavoro svolto fin qui dai Comuni bebefificiari del finanzuamento, l’impegno per la rielezione delle commissione Periferie deve essere confermato».

«Gli appelli al buon senso e le dichiarazioni pubbliche fatte dovranno essere, anche con gesti simbolici, patrimonio comune di chi crede che “La realtà si vede meglio dalle periferie” - continua la nota -. È un atto di orgoglio che deve essere visibile e concreto».

Intanto il 4 settembre il sindaco Nicola Sanna sarà a Roma con l'Anci alla commissione infrastrutture della Camera che discuterà del provvedimento da cambiare e il 10 settembre è già programmata un'assemblea con la cittadinanza alle 18 nel salone parrocchiale di Santa Maria di Pisa.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo