Porto Torres. Presentato il concerto di Elio e dei Tenores di Neoneli all'Asinara

L'evento è stato presentato questa mattina nella Sala Consiglio del palazzo comunale dall'Assessora alla Cultura, Mara Rassu, dal fondatore del Coro a Tenores di Neoneli, Tonino Cau, e dal Direttore del Parco nazionale dell'Asinara, Pierpaolo Congiatu. «Un progetto molto interessante, che abbiamo ritenuto di dover sostenere – ha sottolineato l'Assessora Mara Rassu – per proseguire in questa azione di valorizzazione dell'isola anche attraverso eventi di qualità». Tonino Cau ha illustrato la genesi del connubio con il leader della band milanese che si è sciolta definitivamente a giugno. «È nato quasi per caso poco più di venti anni fa, a Sassari, al termine di una kermesse a cui erano presenti anche gli Elio e le storie tese. Inizialmente avevamo timore di unire l'approccio dissacrante di Elio al nostro canto a tenore. Ma abbiamo comunque provato a fare una proposta – ha affermato Tonino Cau – che ha trovato immediatamente una sponda: abbiamo scritto il brano Amazzonia, lo abbiamo cantato insieme e abbiamo iniziato un tour che poi ha avuto addirittura centocinquanta date. La tappa all'Asinara rappresenta il coronamento di un progetto dove la sensibilità ambientale è uno dei temi principali». Nel corso dell'evento, che inizierà alle 20 a Cala Reale, i Tenores di Neoneli proporranno il loro repertorio e intoneranno il canto Gocios a sa natura, un inno alla natura per stigmatizzare i comportamenti che tendono a deturpare l'ambiente. Elio si immergerà completamente nello stile del gruppo tradizionale: indosserà l'abito sardo, canterà a tenore, suonerà e ballerà. Inoltre, eseguirà per la prima volta dal vivo la “canzone circolare”, soprannominata “compostabile”, a favore del riciclo e di un’economia circolare in difesa del pianeta. In scaletta anche le canzoni degli Elio e le storie tese scritte in lingua sarda e Su ballu de su fogu, brano dei Tenores contro gli incendiari. «All'iniziativa si lega il progetto comunitario Clean Sea Life – ha spiegato il Direttore del Parco, Pierpaolo Congiatu – con cui si punta alla riduzione della plastica nei mari. Sull'isola dell'Asinara è iniziata proprio nei giorni scorsi un'attività di sensibilizzazione per la raccolta e il corretto smaltimento delle bottiglie di plastica». I ticket per assistere al concerto e per il trasporto marittimo sul Parco possono essere già acquistati: sono in vendita sui portali online www.boxofficesardegna.it e www.escursi.com.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo