Uri, in manette coltivatore di marijuana

di SSN
I Carabinieri della Stazione di Uri, nell’ambito di preordinati servizi in agro tesi al contrasto ed alla repressione di reati in materia di illecita produzione di sostanze stupefacenti, hanno individuato una piantagione di marijuana e arrestato il responsabile della coltivazione. Dopo non facili servizi di osservazione, complicati dal terreno impervio e dal fatto che le piante erano abilmente nascoste tra una piantagione di carciofi, i militari sono riusciti a individuare con precisione la zona in cui erano nascoste le piante e a sorprendere il proprietario, S.L., 45 enne di Usini, mentre si accingeva a curare i prodotti della terra, non propriamente tutti legali.

Un particolare innovativo emerso nel corso della perquisizione è stato quello di riscontare che le piante avevano un peso legato alla sommità che le costringeva a svilupparsi verso il basso, in modo tale da limitare la crescita verticale per non essere facilmente individuate.

Alla fine dei conti sono state sequestrate 75 piante di marijuana, di altezza variabile, superiore anche ai due metri, con un numero tale di infiorescenze che avrebbero potuto fruttare, al dettaglio, diverse migliaia di euro di guadagno. Nella mattinata di ieri il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare dell’obbligo di firma.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo