Esercitazione antinquinamento internazionale a est di Caprera

L’assessora della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano sarà presente in rappresentanza della Regione all’esercitazione antinquinamento marino internazionale che si terrà nei giorni 12 e 13 settembre nelle acque dell’Arcipelago di La Maddalena, antistanti l’isola di Caprera. Verrà simulato l’urto di una nave cisterna in avaria contro gli scogli affioranti della secca dei ‘Monaci’, a est di Caprera, con riversamento in mare di 200 tonnellate di prodotto inquinante (sostituito ai fini della simulazione da lolla di riso, prodotto organico molto appetibile per i pesci).

L’evento è organizzato nell’ambito dell’Accordo RAMOGE (St. Raphael, Monaco, Genova) stipulato nel 1976 da Italia, Francia e Principato di Monaco, per il coordinamento degli interventi di tutela del mare in caso di sversamento di prodotti petroliferi e sostanze pericolose, nell’area che va da Marsiglia alle coste del Lazio, comprese la Corsica e la Sardegna. Con cadenza regolare i tre stati contraenti organizzano a turno un’esercitazione per testare l’efficacia del piano di cooperazione antinquinamento e quest’anno tocca all’Italia, sotto il coordinamento del Ministero dell’Ambiente, focal point nazionale dell’Accordo RAMOGE.All’esercitazione partecipano anche la Protezione civile regionale e l’Arpa Sardegna.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo