La Dinamo manda ko Milano e va in finale al “City of Cagliari”

Il Banco batte con autorità l’Olimpia Milano nella semifinale dell’International Tournament “City of Cagliari” 94-76. Alle 18 la finale con Limoges
La Dinamo Banco di Sardegna conquista la sfida con le scarpette rosse e stacca il biglietto per la finale di domani dell’ottava edizione del torneo di Cagliari. Gli uomini di Esposito dettano il ritmo fin dal primo quarto, condotti da un incisivo Jack Cooley, a referto con una doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi. Il Banco firma il massimo vantaggio di +22 e contiene i tentativi di rimonta dell’Olimpia, trascinata da un super Mike James (29 pt).

In un'ottima prestazione corale emergono ben sette uomini in doppia cifra: determinanti anche Terran Petteway (16 pt), Stefano Gentile (14 pt, 4 rb) Rashawn Thomas (11 pt, 7 rb) e Scott Bamforth (11 pt, 7 as). Ottimo apporto di Marco Spissu (11 pt, 5 as) e Achille Polonara (10 pt, 4 rb).

Esposito manda in campo Petteway, Gentile, Thomas, Polonara e Cooley, Pianigiani risponde con James, Bertans, Micov, Tarczewski e Maras. Jack Cooley apre le danze, gli risponde Tarczewski. Petteway si iscrive a referto e Milano mette la testa avanti con Bertans e Tarczewski. 5 punti di Polonara danno ossigeno e vantaggio al Banco di Sardegna. James ristabilisce la parità ma Bamforth e Cooley trascinano la squadra avanti (16-13). Due minuti di grande intensità di Daniele Magro incrementano il vantaggio sassarese, anche Gentile si unisce alla causa (26-17). Nella seconda frazione James e Fontecchio conducono l’Olimpia ma i sassaresi ricacciano indietro dall’arco con Petteway e Spissu. (41-32).

Cooley -a quota 9 punti e 5 rimbalzi- fa la voce grossa nel pitturato e firma il +10. James sblocca i suoi in chiusura di primo tempo: dopo 20’ il tabellone dice 47-35.  Al rientro dall’intervallo lungo i giganti firmano un parziale da 11-2. Gli uomini di coach Esposito muovono con fluidità la palla e sono bravi a pressare le scarpette rosse, rendendogli difficile la via del canestro (58-39). Milano prova a rientrare in partita con Mike James ma il Banco è in fiducia e continua la sua corsa fino a +20. L’Olimpia piazza il break e dimezza lo svantaggio con Ortner, il giovane Shashkov e James (75-63). Negli ultimi dieci minuti di gioco gli uomini di coach Pianigiani tentano l’ultimo aggancio trascinati da un super James: il Banco resta saldamente in controllo. La schiacciata di Petteway fa esplodere il PalaPirastu e dice 92-73.
La sfida finisce 94-76.

Dinamo  Banco di Sardegna 94– Olimpia Milano 76
Parziali: 26-17; 20-18; 28-28; 19-13.
Progressivi: 26-17; 47-35; 75-63; 94-76.

Dinamo Sassari:  Spissu 11, Marzaioli, Smith, Bamforth11, Petteway 16, Devecchi, Magro 6, Gentile 14, Thomas 11, Polonara 10, Diop, Cooley 15.  All. Vincenzo Esposito.

EA7 Milano: James 29, Waller 4, Bertans 6, La Torre, Shashkov 10, Pontecchio 10, Babilodze, Micov 4, Tarczewski 8, Maras, Ortner 5. Allenatore: Simone Pianigiani.


Nella prima semifinale vittoria del Limoges che ha fermato il Fenerbahce con il punteggio di 85-75. Questo il tabellino:

LIMOGES-FENERBAHCE 84-75
Limoges: Hardy 17, Howard 10, Larribau, Doumbouya 11, Bouteille 10, Bazille, Miles 6, Boutsiele 4, Jateh 8, Perrantes 10, Samuels 8. Allenatore: Kyle Milling.

Fenerbahce: Dragovic, Tirpanci, Hersek, Ennis, Biberovic, Arna, Minchev, Guduric, Guler, Muhammed, Lauvergne. Allenatore: Erdem Can.
PARZIALI: 16-17; 23-17; 23-18; 22-23.
Arbitri: Paternicò, Attard, Pepponi.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo