Latte Dolce calcio, quattro chiacchiere con l'esterno Paolo Tuccio

Il Sassari calcio Latte Dolce assimilato il ko da ultimo minuto rimediato domenica in casa contro l'insidioso e forte Latina, guarda avanti. Guarda avanti perché la prestazione offerta, contro un avversario difficile, ha soddisfatti mister Stefano Udassi. Perché la squadra ha giocato e tenuto botta, sino all'89', quando un colpo di testa ha fatto la differenza e cancellato un pareggio che forse sarebbe stato risultato più giusto. Ma il calcio è il calcio, non si vive di quel che sarebbe potuto essere e non è stato. Si lavora sulle consapevolezze acquisite, si lavora per modificare gli errori commessi, si lavora per fare bene e anche meglio. Per cui da oggi si torna in campo in via Cilea e si riparte di slancio, senza musi lunghi o amaro in bocca a ma determinati a riprendere la corsa, già domenica prossima a Ladispoli. Al giovane e instancabile esterno Paolo Tuccio, arrivato in biancoceleste dopo la positiva esperienza maturata allo Stintino di mister Udassi in Eccellenza, il compito di fare il punto della situazione in casa Sassari calcio Latte Dolce nella settimana di vigilia della sfida al Ladispoli, match valido per la quinta giornata di andata del campionato di serie D:

«La gara di domenica è stata sicuramente intensa e combattuta, giocata contro una bella squadra messa bene in campo. È stata una partita molto equilibrata, decisa da un episodio a fine partita purtroppo negativo per noi. Ma credo che la nostra squadra abbia tenuto testa al Latina. Le occasioni da parte nostra non sono mancate, certo poi per come è finita rimane un po’ di rammarico. Sapevamo che non sarebbe stata una partita semplice, avevamo davanti una grande squadra che secondo i numeri della classifica attraversa un periodo di in crisi ma è stata costruita per volare alto e ha innegabilmente le qualità per farlo. Io penso che il Sassari calcio Latte Dolce abbia messo in campo un'ottima prestazione, “rovinata” soltanto da un episodio. Ciò però non cancella il nostro 'impegno e il valore della nostra squadra: stiamo lavorando bene e non sarà certo un ko a minare il nostro percorso il campionato. È  ancora lunghissima, e noi siamo pronti a dimostrare le nostre qualità. Ogi riprendiamo ad allenarci, e si riparte da domenica: siamo pronti a dare il massimo in ogni partita e abbiamo le qualità e la mentalità giusta per farlo. Siamo un bel gruppo, compatto, che sa aiutarsi a vicenda. Ognuno di noi è pronto a dare tutto per gli altri, per questa squadra e questo progetto. Il mio inizio di stagione? Per ora sto trovando spazio e sono molto felice di questo. Sento la fiducia dei miei compagni e del mister, però c’è tanto da lavorare e migliorare per riuscire a dare sempre di più il mio contributo alla squadra in ogni partita. Fronte stagione, dobbiamo continuare in questa direzione e credere in quel che facciamo perché siamo sulla strada giusta. Domenica ci aspetta un partita insidiosa contro un ottimo avversario. Dobbiamo farci trovare pronti e dare il massimo per portare a casa i tre punti. Lavoreremo duro per farcela».


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo