Si rinnova l'Erasmus Welcome Day all'Università di Sassari

Anche quest’anno si rinnova l'appuntamento con l’Erasmus Welcome Day, la calorosa cerimonia di benvenuto che l'ateneo rivolge agli studenti e alle studentesse internazionali ospiti dell'Università di Sassari. L’evento, promosso dalla sezione di Sassari dell’Erasmus Student Network (ESN), dal Comitato Erasmus di Ateneo e dall’Ufficio Relazioni Internazionali, si terrà venerdì 5 ottobre alle 18.30 nell' Aula Magna del palazzo storico in piazza Università.

Quest’anno, l'Ateneo di Sassari accoglierà 3 studentesse di Medicina della Tbilisi Medical State University, in Georgia, e 4 studenti di Medicina veterinaria, provenienti dalla Université de la Manouba, Ecole Nationale de Médecine Vétérinaire(Tunisia), selezionati nell’ambito del programma Erasmus+ International Credit Mobility. L'International Credit Mobility è la nuova misura dell’Erasmus che consente la mobilità da e verso i Paesi non appartenenti alla UE, sulla base di progetti specifici presentati dai singoli atenei. Per il biennio 2017-2019, l'Università di Sassari ha ottenuto il finanziamento dei progetti promossi dalla Facoltà di Medicina e dal dipartimento di Medicina veterinaria. I festeggiamenti di benvenuto saranno rivolti a 171 studenti in ingresso per mobilità di studio e 34 studenti che sono arrivati a Sassari per un tirocinio con l'Erasmus Traineeship in Sardinia. I numeri sono ancora provvisori e sono relativi solo al I semestre. Parteciperanno anche 33 nuovi studenti del progetto Sardegna Formed e 2 studenti egiziani iscritti al nuovo corso di laurea in Ingegneria informatica.

I numeri in dettaglio. Tra gli studenti incoming per studio, le donne come sempre sono più numerose, essendo 109 a fronte di 62 uomini. In prevalenza vengono da Spagna (104), Turchia (28) e Polonia (14), con presenze significative dalla Germania, dalla Slovenia, dalla Francia e dalla Grecia. Ci sono anche studenti provenienti da Romania, Croazia, Slovenia, Slovacchia, Brasile, Repubblica Ceca, Ungheria, Georgia, Tunisia. Studiano Architettura, Economia, Agraria, Chimica e Farmacia, Giurisprudenza, Medicina, Scienze biomediche, Scienze, Storia, scienze umanistiche e Veterinaria.

Anche nel programma Erasmus Traineeship in Sardinia quest'anno, nel primo semestre, sono più numerose le donne: 20 su 34, e arrivano da Polonia, Spagna, Turchia, Portogallo, Francia, Croazia, Lituania, Regno Unito, Ungheria. Svolgeranno tirocini non solo nelle sedi dell'Università di Sassari e nei dipartimenti, ma anche all'interno di associazioni e imprese.


Programma della serata. L'Erasmus Welcome Day 2018 si aprirà con i saluti del Presidente dell’Erasmus Student Network (ESN), Giovanni Sciarrotta, di Chiara Sau ed Emanuela Calzona dell'associazione ESN Sassari. Interverranno il Rettore, Massimo Carpinelli, il Sindaco di Sassari, Nicola Sanna, Luciano Gutierrez, Delegato del Rettore per l’internazionalizzazione, la mobilità internazionale studentesca e il Programma Erasmus il delegato Erasmus del Conservatorio di Musica “Luigi Canepa” di Sassari, Stefano Mancuso. Prenderanno la parola anche il responsabile dell'Ufficio relazioni internazionali dell'Ateneo, Savio Regaglia, il pontefice massimo dell'Associazione Goliardica Turritana, Favetta XXIV il Sereno, Giuseppe Testaverde per la consegna del "premio Marco Scanu".

Si esibirà il quartetto della classe di musica d’insieme jazz del Conservatorio “Luigi Canepa”, composto da Rebecca Ginatempo (voce), Micheel Porcu (chitarra), Michele Sanna (basso elettrico), Paoletto Sechi (batteria).  

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo